×

Everton- Manchester United 1-0, gesto di rabbia di Ronaldo: spacca il telefono di un tifoso

Gesto di rabbia di Ronaldo al termine del match contro l'Everton: gettato a terra il telefono di un tifoso, e ora anche la FA indaga sull'accaduto.

gesto ronaldo tifoso everton

Momento davvero difficile per Ronaldo e il suo Manchester: al termine del match perso in casa dell’Everton, il fenomeno portoghese ha buttato in terra con rabbia il telefono di un telefono. Dopo 17 anni, Ronaldo potrebbe non disputare una coppa europea.

Gesto di rabbia di Ronaldo: distrutto telefono di un tifoso dell’Everton

Continua la striscia negativa in Premier League per il Manchester United, e di riflesso per la sua stella Cristiano Ronaldo che si è reso protagonista di un gesto inconsulto nei confronti di un tifoso dell’Everton: manata di rabbia al telefono, e ora anche la FA potrebbe indagare sull’accaduto.

Al termine del match perso 1-0 contro l’Everton, infatti, i giocatori si sono avviati tristemente verso il tunnel che porta agli spogliatoi del Goodison Park.

Al di là delle transenne però i tifosi di casa possono tranquillamente filmare e cercare l’attenzione dei giocatori per una foto o un autografo, ma invece che ignorare gli sfottò, questa volta Ronaldo ha reagito con tanta rabbia, gettando a terra il telefono di un tifoso dei Toffies, per poi continuare la sua camminata verso gli spogliatoi.

Un gesto che però non è passato inosservato e sui social sono diventati virali altri video in cui si vede il fenomeno portighese reagire in malo modo al termine della partita.

Secondo quanto riferisce Sky Sports, la federazione inglese è a conoscenza e sta indagando su un incidente che coinvolge Cristiano Ronaldo e un telefono cellulare al Goodison Park“.

Fine dell’era Ronaldo?

Ora le cose si complicano per lo United: settimo posto in Premier League a -6 dal quarto posto conteso però da Arsenal e Tottenham in netta crescita, la qualificazione in Champions pare un miraggio, ma a rischio ci sarebbe anche l’Europa League, competizione che però Ronaldo non contemplerebbe neanche, e quindi a oggi a maggior ragione la sua permanenza allo United rimane un’utopia.

Nel caso restasse però dopo 17 anni il fenomeno portoghese non disputerebbe una competizione europea con i club, certificando di fatto la fine di una carriera vissuta sempre ai vertici con il nemico-amico Lionel Messi.

Contents.media
Ultima ora