×

Galli: “Si dice la covid, è femminile. Noi italiani siamo strani”

Galli sottolinea che si dica la covid in quanto si fa riferimento alla malattia e non al virus che è il coronavirus.

Galli la covid

Massimo Galli, primario del reparto di Malattie infettive dell’Ospedale Sacco di Milano, è intervenuto nel programma Tv L’Aria che tira su La7 per fare un punto sull’attuale stato della pandemia in Italia e anche per sottolineare un errore grammaticale che tutti abbiamo commesso nel corso di quest’anno e mezzo.

Il covid sarebbe infatti un termine femminile e non maschile, motivo per il quale dovrebbe essere la covid.

Galli: “Si dice la covid”

“La sigla significa malattia da Coronavirus quindi è la Covid, è femminile. I francesi non hanno mai avuto nessun dubbio in proposito, noi italiani siamo strani. Abbiamo dato un tono più maschile anche ad Aids, non l’abbiamo chiamata Sida come hanno fatto loro.

Quindi – nel caso del covid ndr – confondiamo la malattia con il virus: c’è il Sars Coronavirus 2 e poi c’è la malattia da covid”. 

Galli: “Il coronavirus è il virus, la covid è la malattia”

Lo stesso Galli ha poi aggiunto che si tratti di un dettaglio senza dubbio trascurabile per il quale di certo nessuno “si straccerà le vesti”, ma già cambiando l’articolo sarebbe più facile comprendere quale sia il virus e quale la malattia.

Galli su la covid

Il primario del Sacco di Milano ha poi parlato del suo imminente pensionamento, che però sarà graduale e non netto: “Non abbandonerò il camice bianco, lascerò solo l’attività di direzione di un reparto clinico per raggiunti limiti d’età”.

Contents.media
Ultima ora