> > GF Vip, Veronica Satti spiega cosa ci sarebbe dietro il televoto

GF Vip, Veronica Satti spiega cosa ci sarebbe dietro il televoto

Antonella Fiordelisi e Veronica Satti

GF Vip, la rivelazione di Veronica Satti: "Vi voglio svelare un arcano, un mistero di Fatima".

Veronica Satti, ex concorrente della quindicesima edizione del Grande Fratello, ha reso note alcune rivelazioni sul televoto del Gf Vip.

L’influencer ha voluto svelare ciò che lei ha definito un “arcano”, un vero e proprio “mistero di Fatima”. L’ex gieffina è intervenuta in occasione delle recenti polemiche riguardanti proprio il televoto, che ha visto la consacrazione di Antonella Fiordelisi come la preferita dei telespettatori. Polemiche, queste, generatesi subito dopo l’ultima puntata del Grande Fratello Vip. 

GF Vip, l’incredulità da parte degli utenti social 

Veronica Satti ha una moltitudine di detrattori sui social.

A costoro è parso strano il risultato del televoto. C’è chi ipotizza alcune manovre strategiche da parte degli autori del GF Vip, chi invece come Guendalina Tavassi, sorella di Edoardo, ha parlato di BOT, ossia una moltitudine di utenti che crea centinaia di mail per favorire un determinato concorrente. 

Veronica Satti dice la sua sul televoto

Veronica ha smorzato le accuse da parte degli utenti social riguardo a ipotetiche manovre sul televoto.

Lo ha fatto tramite alcune dichiarazioni riportate da Coming Soon: “Vi voglio svelare un arcano, un mistero di Fatima, siete pronti a questo plot twist? Ai grandi fratelli non gli può fregare di meno se Antonella è dentro o fuori. Perché sì, fa dinamiche e magari porta un po’ più di ascolti. Ma chi paga sono le pubblicità tra un blocco e l’altro e gli sponsor come caffè Borbone”. 

L’infuencer ha spiegato che tali spot paghino in base a una media decisa fin dall’inizio.

Satti ha aggiunto che queste sono dinamiche che ha vissuto in prima persona e che quindi sa molto bene come funzionano realmente le cose all’interno del reality. La ragazza ha voluto fare tale precisazione, in quanto non vuole che “onesti lavoratori, e grandi professionisti ai quali voglio bene vengano additati e accusati di cose che non sono veritiere”.