Giuseppe Balboni, minorenne confessa l'omicidio
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Giuseppe Balboni, minorenne confessa l’omicidio
Cronaca

Giuseppe Balboni, minorenne confessa l’omicidio

Giuseppe Balboni, fermato l'omicida
Giuseppe Balboni, fermato l'omicida

Il ragazzo ha confessato di avergli sparato con una pistola legalmente detenuta dal padre. Non si conosce il movente dell'omicidio.

Un ragazzo minorenne ha confessato l’omicidio di Giuseppe Balboni. Il corpo del 16enne scomparso nel modenese è stato ritrovato in un pozzo a Castello di Serravalle, nella località Tiola. Il sospettato, interrogato dai Carabinieri, ha ammesso di avergli sparato con una pistola legalmente detenuta dal padre. Resta ancora sconosciuto il movente dell’omicidio. La procura dei minori di Bologna ha emesso un procedimento di fermo.

La scomparsa

Giuseppe Balboni è uscito dalla sua casa di Zocca all’alba del 17 settembre per andare a scuola e non è più tornato. Era in sella al suo scooter rosso, un Phantom F12. Il motorino è stato ritrovato a circa sette chilometri da casa, a Castello di Serravalle. Era abbandonato vicino a una fontana, ricoperto di foglie e sterpaglie. Poco lontano la polizia ha ritrovato anche il casco e il giubbotto di Giuseppe. La famiglia ha immediatamente avviato una campagna sui social per ritrovare il ragazzo. Al 16enne è stata anche dedicata una puntata del programma televisivo Chi l’ha visto? La popolazione locale si è mobilitata per aiutare la famiglia Balboni, molto conosciuta nella zona: il padre è un imprenditore e la madre una dipendente bancaria.

Il corpo di Giuseppe è stato ritrovato in un pozzo.

Daniele Ruscigno, sindaco di Valsamoggia (provincia di Bologna), ha dichiarato: “Abbiamo seguito le ricerche che purtroppo sono finite in modo tragico“. Il ragazzo “viveva a Zocca, ma aveva la compagnia di amici nel nostro territorio. In questi giorni abbiamo seguito le ricerche di concerto con le prefetture di Modena e Bologna, con i Carabinieri, i vigili del fuoco e la nostra polizia municipale”. Il primo cittadino ha assicurato di non conoscere l’identità di chi ha trovato il cadavere. L’area in cui è stato abbandonato è nota per la presenza di calanchi, interrotti solo da qualche casale isolato.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lisa Pendezza
Lisa Pendezza 2314 Articoli
Lisa Pendezza, nata nel 1994 a Milano. Laureata in Lettere con la passione per i viaggi, il benessere e la lettura, spera di riuscire a girare il mondo con una macchina fotografica in una mano e un romanzo nell'altra. Amante dei libri, si limita per ora a leggerne molti, con il sogno nel cassetto di scriverne uno.