×

Green Pass Italia: quali sanzioni per i trasgressori delle norme?

Previste sanzioni salate per i trasgressori delle nuove normative sul Green Pass, ecco il sistema delle multe e l'app per effettuare i controlli

Green Pass Italia: quali sono le sanzioni per i trasgressori delle norme?

Il nuovo Decreto Covid entrerà in vigore a partire dal 6 agosto 2021, il Green pass in Italia diventerà obbligatorio per partecipare ad eventi e spettacoli, ma anche per accedere a determinate attività al chiuso come ristoranti e bar.

All’interno delle normative contenute all’interno del Decreto, sono incluse anche le eventuali sanzioni previste per gli eventuali trasgressori.

Ecco tutte le informazioni a riguardo.

Green pass Italia: le norme del nuovo Decreto Covid

Il Decreto Covid è stato approvato dal Consiglio dei Ministri nella giornata di giovedì 22 luglio 2021 ed entrerà in vigore il 6 agosto, tra le nuove misure di contenimento del contagio intraprese dal Governo, vi è certamente l’istituzione dell’obbligo di possesso di Green Pass per partecipare ad eventi e spettacoli, ma anche per accedere ad alcune attività commerciali specificatamente indicate all’interno del Decreto.

Green pass Italia: quali sanzioni per i trasgressori delle norme?

Ecco le precisazioni di Palazzo Chigi, relativamente alle sanzioni per gli eventuali trasgressori delle nuove normative sulla Certificazione Verde, riportate dall’Adnkronos:

“I titolari o i gestori dei servizi e delle attività autorizzati previa esibizione del Green Pass sono tenuti a verificare che l’accesso a questi servizi e attività avvenga nel rispetto delle prescrizioni.

In caso di violazione può essere elevata una sanzione pecuniaria da 400 a 1000 euro sia a carico dell’esercente sia dell’utente. Qualora la violazione fosse ripetuta per tre volte in tre giorni diversi, l’esercizio potrebbe essere chiuso da 1 a 10 giorni”.

Green pass Italia: l’applicazione per i controlli

I controlli sull’autenticità e sulla validità del Green pass, potranno essere effettuati da esercenti, gestori e personale addetto ai controlli, utilizzando l’app VerificaC19. Tale applicazione è in grado di leggere il QR Code del Green Pass ed estrarne le informazioni, per poi verificarne la validità e l’autenticità.

L’applicazione consente di effettuare le verifiche anche senza connessione internet, ossia in modalità offline e non memorizza in alcun modo le informazioni personali sul dispositivo del verificatore.

Una volta inquadrato il QR Code l’app VerificaC19 mostra i dati anagrafici del soggetto che si dichiara in possesso del Green pass, è poi sufficiente controllare che i dati corrispondano con quelli di un documento d’identità, per accertarsi che esista una corrispondenza tra l’anagrafica della certificazione e quella del documento di riconoscimento.

Contents.media
Ultima ora