×

Green pass, nuove regole in Europa: verso una soluzione per i vaccinati extra-ue

Europa, nuove regole per il green pass: in arrivo una legislazione anche per chi si è vaccinato al di fuori del Vecchio Continente.

vaccino fuori dall'europa

L’Unione europea sta discutendo per consentire anche a chi si è vaccinato al di fuori del Continente di vedersi valido il green pass. Tutte le novità da Bruxelles.

Green pass per chi non si è vaccinato in Europa

Ormai in tutta l’Europa e non solo il green pass è necessario per riprendere a svolgere la maggior parte delle attività.

Tuttavia, secondo l’Osservatorio Domina, sarebbero circa 50mila le colf e badanti – originari di Paesi extra Ue – sprovvisti di Green pass in Italia.

Si tratterebbe per lo più di persone provenienti dall’Est Europa o dal Sud-est asiatico a cui è stato somministrato il vaccino russo Sputnik o i cinesi Sinovac o Sinopharm che, al momento, non sono stati approvati dall’Emaagenzia europea del farmaco – e che, dunque, non garantiscono la certificazione verde anti-Covid.

Europa e Green pass: la possibile legislazione

La risoluzione del problema è prioritaria, e per questo è stato aperto un tavolo tecnico che coinvolge Bruxelles, i rappresentanti della Commissione europea e il ministero della Salute e degli Esteri. A breve dovrebbe essere pubblicato un regolamento sul Green pass, il quale prevederebbe che, per tutti i cittadini extra Ue vaccinati, sia disposta la libera circolazione in base a un «mutuo riconoscimento» dei certificati, al di là quindi del tipo di vaccino inoculato.

Europa e Green pass: la situazione italiana

Proprio qualche giorno fa il governo – nelle Faq – ha spiegato che anche colf e badanti devono avere il Green pass, senza se e ma. Altrimenti non potranno lavorare e dovranno pertanto lasciare subito l’alloggio. Se a queste categorie si aggiungono anche babysitter, autisti dei Tir e lavoratori agricoli si parla di circa 100 mila persone solo in Italia. Alcuni sono vaccinati, altri no, ad altri invece sono stati inoculati vaccini non riconosciuti in Europa.

Contents.media
Ultima ora