×

Honduras: urla dalla bara. La strana riesumazione che alimenta la superstizione

Una giovane ragazza ancora in vita è stata sepolta viva: dalla bara uscivano le sue urla di orrore, ma i soccorsi sono arrivati tardi

default featured image 3 1200x900 768x576

La notizia è di quelle disarmanti. In Honduras, alcune persone hanno distrutto una bara con foga e disperazione. Lo hanno fatto a mani nude, nel tentativo disperato di salvare una ragazzina di sedici anni appena sepolta… E delle quale avevano udito le grida uscire dalla tomba!

Il fatto è accaduto appunto in Honduras.

La tremenda vicenda è stata raccontata alla tv locale “Primero Impacto”. E in un lampo ha fatto immediatamente il giro del mondo. Nel filmato mandato in onda dalla televisione locale si vedono i parenti della sedicenne Neysi Perez, incinta al terzo mese, che colpiscono il feretro per estrarre il corpo. I parenti della giovane defunta di La Entrada, dopo avere liberato a colpi di piccone la ragazza dalla tomba, già gridavano al miracolo.

Seppellita con il suo abito nuziale, la giovane ragazza era stata dichiarata morta dopo un malore avvenuto in casa. Subito, come di necessità, sono state eseguite le esequie e la sepoltura canoniche. Il giorno dopo il funerale, gli addetti del cimitero di La Entrada, avvertiti dal marito Rudy Gonzales in visita alla tomba della defunta, sono accorsi ad aprire la tomba. Da da lì, infatti, sembravano uscire delle grida di aiuto.

Il disperato tentativo di apertura della bara

A colpi di martello, gli operai hanno quindi divelto la parte esterna della bara in cemento. Subito hanno notato che il vetro di copertura era stato rotto e che la presunta defunta aveva le mani piene di lividi. Presumibilmente ferite a causa dei colpi inferti al cemento nel tentativo di liberarsi. Per lei, purtroppo, non c’è stato nulla da fare. Paradossalmente per la seconda volta i medici hanno dovuto firmarne il certificato di morte.

Ai parenti, distrutti dal dolore in modo doppio quegli attimi di speranza, i medici hanno spiegato l’errore. La ragazza sarebbe stata colpita da un attacco di panico talmente violento da provocarle un temporaneo arresto cardiaco. Si sarebbe quindi trattato di una sorta di disturbo nervoso improvviso che ne avrebbe provocato l’irrigidimento del corpo. E di conseguenza la perdita di coscienza per ore…


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora