> > I Maneskin al Guardian: "Niente droga né alcool, Italia paese molto conserva...

I Maneskin al Guardian: "Niente droga né alcool, Italia paese molto conservatore, sono intimiditi"

I Maneskin al Guardian: "Niente droga né alcool, Italia paese molto conservatore, sono intimiditi"

L'intervista ai Maneskin, Damiano: "Non siamo i Sex Pistols, io non bevo nemmeno più alcolici"

In occasione del nuovo album in uscita, “Rush!” i Maneskin hanno deciso di rilasciare una lunga intervista al Guardian, giornale che gli ha dedicato la copertina presente nell’inserto culturale.

Il magico poker ha tra l’altro deciso di “sposarsi” proprio per celebrare il nuovo disco e la loro unione indissolubile, alle nozze erano presenti anche Fedez e Machine Gun Kelly.

Damiano al Guardian: “Non bevo neanche più alcolici”

Visto il loro look stravagante ed il loro atteggiamento dissacrante, spesso i Maneskin sono stati vittima di attacchi da parte della stampa e non solo.

Dopo la vittoria dell’Eurovision 2021 con Zitti e Buoni, gran parte della stampa (francese) si scagliò contro i 4 ragazzi tacciandoli di aver assunto cocaina in diretta, ipotesi smentita prontamente dal test antidroga fatto, questo il ricordo di Victoria: “All’epoca eravamo così arrabbiati per questo e ora non ce ne frega un c…”

Il frontman del gruppo Damiano si esprime invece, oltre che sulla droga,  sul consumo di alcolici, e la percezione che la società ha riguardo le rockstar: “La gente pensa che ci comportiamo come i Sex Pistols o i Mötley Crüe, ma non siamo niente del genere.

Conosciamo bene i rischi legati all’uso di droghe e come possano influenzare il tuo corpo. Io non bevo nemmeno più alcolici”.

Un messaggio positivo dunque quello portato avanti dal gruppo, che spesso è stato attaccato ingiustamente sull’argomento solo per i pregiudizi riguardanti lo stile. L’unica donna del gruppo, Victoria, non le manda certo a dire: “L’Italia è un paese molto conservatore e sono intimiditi dal fatto che qualcuno possa truccarsi o indossare tacchi alti o apparire seminudo o non essere etero.

Ma fanc… loro“.