Il marito morto le lascia un messaggio d'amore - Notizie.it
Il marito morto le lascia un messaggio d’amore
Esteri

Il marito morto le lascia un messaggio d’amore

Fa sentire più leggeri la storia di Becca e Manson, una coppia divisa dalla morte prematura del marito ma tornata “viva” grazie ad un messaggio d’amore scritto da lui quando era ancora in vita

Commovente storia che dimostra come l’amore non abbia mai fine. Il figlio di una coppia innamoratissima ha deciso di pubblicare questa dolce storia riguardante proprio i suoi genitori. Becca è una donna rimasta vedova del suo amatissimo marito per la rottura di una arteria, non vi era giorno che non pensasse a lui e il dolore per la perdita era enorme. Un giorno la donna, diversi anni dopo la scomparsa del suo compagno, spostando dei mobili per fare dei lavori ha fatto una scoperta straordinaria ed ha ricevuto una sorpresa meravigliosa. Sotto al tavolo da lavoro di Manson, suo marito, le aveva lasciato una commovente dedica, scritta con un pennarello rosso sul legno: “Ti amo Becca.

Dio ha risposto a tutte le mie preghiere il giorno che mi ha donato te. Questi sono i giorni migliori che abbia mai passato, e sono felice che tu ne faccia parte. Non so se vedrai mai questa mia dedica, ma se succederà sappi solo che ti amo moltissimo. Se c’è una cosa che desidero nella vita, è quella di essere per te quello che tu sei per me. Se ce la dovessi fare, sarei l’uomo più felice del mondo. Ti amo bellissima moglie”.

La felicità per questa inaspettata dedica è stata immensa e il figlio della coppia ha deciso di condividere sul web il messaggio del papà a dimostrazione della forza dell’amore. Tantissime le persone che hanno letto e si sono commosse, in molti hanno anche raccontato le loro storie trovando similitudini con la loro; come ad esempio una nonna che prima di morire ha scritto una lettera alla nipote appena nata e sua figlia l’ha data alla nipotina appena ella compì 15 anni.

Sono gesti d’amore che rimangono indelebili nel cuore del destinatrio e che ti fanno sentire accanto anche le persone che purtroppo non ci sono più.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche