×

Il padre lo rimprovera, 19enne campano si spara in testa

Il padre lo rimprovera dopo che aveva fatto le ore piccole, 19enne beneventano afferra la pistola del genitore e si spara un colpo in testa

Si spara dopo un rimprovero del genitore

Il padre lo rimprovera dopo che pare si fosse ritirato tardi e lui, un 19enne campano, prende la pistola regolarmente detenuta dal genitore e si spara un colpo in testa. Il giovane, residente nel comune di San Salvatore Telesino, è stato ricoverato presso l’ ospedale San Pio di Benevento dove tutt’ora versa in gravi condizioni. 

Il padre lo rimprovera, lui si spara: il rientro a casa e l’innesco della litigata

Il dramma familiare si sarebbe consumato intorno alle 4 del mattino di oggi, domenica 24 ottobre, quando il giovane è rientrato in casa dopo una serata passata con amici. Una circostanza questa, abbastanza comune in ogni abitazione ma che nel caso di specie si è trasformata in una vera tragedia.

Si spara alla testa dopo che il padre lo aveva rimproverato per le ore piccole

A quel punto, forse anche sulla scorta della preoccupazione accumulata in quelle ore, il padre del ragazzo pare lo abbia redarguito.

Ne sarebbe scaturita una litigata domestica dai toni accesi a cui però il 19enne ha cercato di mettere fine con un gesto estremo. Il ragazzo ha tentato il suicidio: dopo aver preso la pistola che il genitore deteneva regolarmente se l’è puntata alla testa ed ha fatto fuoco

I soccorsi e le indagini sul giovane che si è sparato in casa dopo che il padre lo aveva rimproverato

Il 19enne è stato immediatamente soccorso dai sanitari del 118 che lo hanno stabilizzato e trasferito a razzo in ospedale in codice rosso, ma le sue condizioni sono giudicate molte serie.

Sul posto sono intervenuti per le indagini e gli accertamenti di legge i carabinieri del comando compagnia della territoriale di Cerreto Sannita: i militari hanno sequestrato l’arma e stilato una informativa che è giunta sul tavolo del magistrato di turno.

Contents.media
Ultima ora