×

Ilona Staller e la lite con Riccardo Schicchi: “Morirai tu prima”

Ilona Staller e la lite con Riccardo Schicchi in punto di morte: il racconto di Cicciolina.

ilona staller lite riccardo schicchi

Ilona Staller ha raccontato l’ultima lite avuta con Riccardo Schicchi, poco prima che morisse. Lei era andata in ospedale per salutarlo e ne approfittò per chiedergli indietro il materiale fotografico che la riguardava. La reazione del regista, però, fu tutt’altro che pacifica.

Ilona Staller e Riccardo Schicchi: la storia

Intervistata da 7, Ilona Staller ha raccontato un po’ della sua vita. Partendo dalla gioventù, prima di trasformarsi in Cicciolina, al successo, quando è diventata per tutti la star del cinema a luci rosse. Insieme a Moana Pozzi è stata una delle pornostar più famose degli anni Ottanta, tanto che Enzo Biagi la battezzò “la Callas del sesso“. Una vita ricca, iniziata nel 1951 a Budapest, che ha visto anche una presenza molto importante, quella di Riccardo Schicchi.

I due sono stati una coppia dal 1974 al 1988, ma prima che lui morisse c’è stata una brutta lite. La Staller ha raccontato così la loro storia d’amore:

“Siamo stati insieme dal ‘74 all’88, ma non voleva che lo dicessi per non deludere i fan. Mi lasciò sei messaggi alla segreteria telefonica, dandomi il suo numero, ma io non lo richiamai. Poi una sera, mentre portavo a spasso il mio Yorkshire Terrier Bubu, me lo trovai sotto casa. Passeggiammo. Mi portò dal direttore di Playmen , Luciano Oppo, con il quale in seguito ho fatto otto copertine. Da lì è cominciato ad arrivare tanto lavoro, comprai un attico sulla Cassia, quello dove vivo ancora adesso, e lui il superattico, che ho ricomprato io”.

Ilona Staller: l’ultima lite con Riccardo Schicchi

Dopo la fine della loro storia d’amore, Ilona e Riccardo hanno proseguito con le loro vite. Poi, quando Schicchi si è ammalato, Cicciolina ha deciso di andare a trovarlo in ospedale. Un ultimo saluto, ma anche una richiesta importante da fargli. La Staller ha raccontato:

“Ero andata anche a salutarlo all’ospedale, assieme alla mia amica Ursula Davis, in arte Hula Hop. Gli chiesi se poteva ridarmi il mio materiale fotografico e lui mi gridò dietro: ‘Morirai tu prima!’. Al che gli risposi: ‘Mi dispiace, Riccardo. Questa volta ti sbagli'”.

Non si sono più visti. Schicchi è morto a Roma il 9 dicembre del 2012.

Gli amori di Ilona Staller

Oltre a Riccardo, Ilona ha avuto altri amori più o meno importanti. Il primo matrimonio è stato con un ragazzo calabrese che si chiamava Salvatore, poi ha conosciuto un playboy romano di nome Andrea, ma la sua vita sentimentale è stata tutt’altro che fortunata. La Staller ha dichiarato:

“Era di origine calabrese, impiegato in un’agenzia di viaggi. Lo conobbi a Budapest al Continental, dove lavoravo come cameriera. Avevo vent’anni, lui venticinque più di me. Prima delle nozze cambiai idea e gettai l’anello sulla neve, ma il mio patrigno mi costrinse a sposarlo lo stesso, altrimenti sarebbe stata una vergogna. Il prete disse: ‘Questa è la sposa più triste che abbia mai incontrato’. Andai a vivere con lui a Milano, vicino alla Stazione Centrale, in un abbaino dove non c’era nemmeno il posto per fare la doccia. Mangiavamo pastasciutta tutti i giorni perché non potevamo permetterci la carne. Allora cominciai a lavorare come modella: con il mio book sottobraccio e una cartina in mano andavo a fare i provini. Dopo un anno gli dissi che volevo divorziare. Lui disse bene, purché paghi tu l’avvocato. Per fortuna non ero ancora famosa, sennò avrei dovuto mantenerlo”.

Contents.media
Ultima ora