> > In Medio Oriente i top dj in campo con MDLBeast

In Medio Oriente i top dj in campo con MDLBeast

cosmicat

I migliori calciatori non sono gli unici a scendere in campo in queste settimane in Medio Oriente. A loro modo anche i top dj si apprestano a giocare le loro partite in Qatar e in Arabia: in Quatar con la rassegna Aravia, in Arabia Saudita con il festival Soundstorm, entrambi organizzati dalla socie...

I migliori calciatori non sono gli unici a scendere in campo in queste settimane in Medio Oriente.

A loro modo anche i top dj si apprestano a giocare le loro partite in Qatar e in Arabia: in Quatar con la rassegna Aravia, in Arabia Saudita con il festival Soundstorm, entrambi organizzati dalla società araba MDLBeast.

Aravia si svolge da lunedì 21 novembre a domenica 18 dicembre 2022 a Al-Wakrah, una delle municipalità che ospitano le partite dei Mondiali. In cartellone tra gli altri la saudita Cosmicat (nella foto d’apertura), lo svedese Axwell, il francese David Guetta, l’olandese Hardwell, Sebastian Ingrosso, svedese come Axwell e soprattutto suo sodale negli Swedish House Mafia, l’italiano Benny Benassi, il danese Morten, l’inglese Fatboy Slim, lo scozzese Calvin Harris, il nippo-americano Steve Aoki e un altro olandese, Afrojack, quest’ultimo noto anche alle cronache mondane in quanto marito di Elettra Lamborghini.

Se non sono top dj questi…

aravia 2022

Un roster decisamente ben assortito, che sarà protagonista in una sorta di aftershow o meglio ancora in autentici post partita. La line up concepita ha voluto coinvolgere top dj di tutto il mondo e non può che far piacere il fatto che anche l’Italia sia presente con Benny Benassi, artista capace nel 2008 di aggiudicarsi i Grammy Awards nella categoria “Best Remixed Recording, Non-Classical”.

Benassi & C sono artisti che hanno realizzato hit mondiali, riempiono regolarmente gli stadi quando suonano, così come sono in prima linea in festival come Tomorrowland e Ultra Music Festival, capaci di totalizzare 200mila presenze ciascuno. Non è retorica affermare – e non da oggi – che i dj sono le rockstar del terzo millennio e che nella musica elettronica si riscontrano molta più fantasia e innovazione che in tanti altri generi musicali.

00 soundstorm

E a proposito di festival, Soundstorm torna tra pochi giorni a Riad, capitale dell’Arabia Saudita, da giovedì 1 a sabato 3 dicembre 2022, dopo che nella scorsa edizione aveva saputo radunare più di 730mila (!!!) presenze. Sette i palchi allestiti per Soundstorm, con una line up che va oltre l’elettronica, grazie ai nomi di Bruno Mars, DJ Khaled, Post Malone e Wizkid, affiancati da nomi del calibro di Marshmello, Carl Cox, Solomun, DJ Snake e David Guetta, così come non mancheranno una serie dj saudite quali Biirdperson, la succitata Cosmicat, Dorar, Kayan e Solskin.

E anche Soundstorm sul fronte top dj non si fa mancare davvero nulla!

01 soundstorm

C’è poco da fare: la musica è un linguaggio davvero universale e dopo due anni di stop in quasi tutto il mondo a causa dell’emergenza sanitaria, da qualche mese è di nuovo possibile muoversi in tutto il mondo per ballare insieme ai propri dj preferiti. I festival in particolare sono ottime opportunità per conoscere nuovi mondi, vivere nuove esperienze, oltre a creare un indotto molto importante per le località che li ospitano. Dati di fatto che in Italia si fatica ancora e recepire, per quanto non manchino esempi virtuosi di festival e rassegne come C2C, Decibel Open Air, Kappa FuturFestival, Nameless, Rimini Beach Arena, Social Music City (in rigoroso ordine alfabetico). Non resta che augurarsi che l’Italia sia sempre più protagonista e sempre meno spettatrice in questo settore, anche perché i clubber italiani sono numerosi come pochi altri in Europa e meritano a loro volta maggiore considerazione.