Incidente Monte San Giusto, 20enne muore sulla 'maledetta'
Incidente Monte San Giusto, 20enne muore sulla ‘maledetta’
Cronaca

Incidente Monte San Giusto, 20enne muore sulla ‘maledetta’

incidente monte san giusto

Incidente Monte San Giusto, è morto il povero Samuele Cascone. Il ragazzo, soli 20 anni, stava rincasando da lavoro, è morto sul colpo.

L’incidente Monte San Giusto è una delle tante manifestazioni della crudeltà di cui è capace il fato. Samuele Cascone era un ragazzo come tanti, aveva 20 anni. Aveva la fortuna di avere un lavoro. E proprio dall’officina, dove prima aveva lavorato suo padre, stava tornado a casa con la sua auto. Poi è passato in quel tratto di strada, conosciuto come la ‘maledetta‘. Purtroppo quella lingua di asfalto ha dato, ancora una volta, conferma della sua fama.

Incidente Monte San Giusto

Samuele Cascone stava tornando da lavoro. Come aveva già fatto altre volte. Lui lavorava come meccanico, come suo padre prima di lui. Finito il turno, si è messo in moto il 17 dicembre, attorno all’ora di pranzo. Il ragazzo aveva compiuto da circa due mesi 20 anni. Aveva tutta la vita davanti per realizzare i propri sogni. Chissà se ci stava pensando quando ha dovuto imboccare la maledetta. Stava guidando la sua Fiat Punto, nel tratto di strada che collega Monte San Giusto a Villa San Filippo.

Ed è qua che avviene lo scontro con una Nissan Qashqai, guidata da una signora di 57 anni, anche lei residente nel paese di Samuele Cascone. L’incidente Monte San Giusto è purtroppo fatale per il ragazzo. La Fiat Punto rimane in carreggiata, ma era ridotta ad un groviglio di lamiere nella parte anteriore. La macchina della signora 57enne, invece, finisce sul campo che costeggia la strada. Secondo una persona che abita in quell’area, c’è stato una ”botta tremenda”.

incidente Monte San Giusto

I soccorsi

Subito sono stati chiamati i soccorsi. Sul luogo dell’incidente Monte San Giusto sono intervenute due ambulanze della Croce Verde, quella locale e quella di Morrovalle e Montecosaro, l’automedica del 118. Sono accorsi anche i vigili del fuoco del distaccamento di Civitanova. Per Samuele Cascone, sfortunatamente, era troppo tardi, non c’era più nessuna speranza a cui aggrapparsi. Il ragazzo è morto sul colpo. La scena dell’incidente Monte San Giusto è stata subuto drammatica.

I vigili del fuoco hanno liberato la signora alla guida della Nissan. La portiera dell’auto, dal lato di chi guida, era rimasta bloccata. Ci sono voluti i pompieri per tirarla fuori. La donna 57enne è rimasta cosciente durante le operazioni di soccorso. I soccorritori hanno parlato con lei sperando che potesse raccontare meglio l’accaduto. Purtroppo non rammentava nulla di ciò che era successo solo pochi minuti prima. La sua mente aveva cancellato tutto. La donna, che aveva una sospetta frattura del bacino, per fortuna non è in gravi condizioni.

Il dolore dei familiari

Sul posto dell’incidente sono arrivati anche i familiari della povera vittima. Sono giunte la madre, il padre, e le due sorelle, una delle quali accompagnata dal marito. Strazianti le urla della madre, presa in preda dalla disperazione. Ha provato a parlare al figlio, sperando che rispondesse. Ma niente. La donna, disperata e in lacrime, è stata soccorsa dal personale della Croce Verde di Monte San Giusto. In seguito, è giunto anche il suo medico curante. Momenti di apprensione anche per Pasquale, padre del ragazzo morto.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche