×

Kim Kardashian esagera col fotoritocco: è polemica sui social

Kim Kardashian ha esagerato col fotoritocco? Un suo scatto sui social è finito nell'occhio del ciclone.

Kim Kardashian

Kim Kardashian ha postato sui social una foto delle sue vacanze alle Maldive in cui avrebbe esagerato col fotoritocco: sui social è scoppiata una vera e propria bufera.

Kim Kardashian: il fotoritocco

Kim Kardashian ha postato sui social uno scatto risalente alla sua ultima vacanza alle Maldive e ha mostrato il suo fisico da urlo in bikini.

In tanti tra i fan sui social non hanno potuto fare a meno di notare che, nella foto, la famosa imprenditrice sembra mancare di un dito del piede. Qualcuno tra i fan ha anche affermato che nella foto incriminata sembrerebbe mancare una parte dell’albero su cui è seduta la diva. Sarà davvero così? Kim Kardashian per il momento non ha replicato, ma in tanti sui social l’hanno presa di mira per la foto in questione riempendola di insulti.

Kim Kardashian: il divorzio da Kanye

Lo scorso febbraio Kim Kardashian e Kanye West hanno annunciato ufficialmente il loro divorzio. L’imprenditrice ha manifestato pubblicamente l’intenzione di riprendere presto in mano le redini della propria vita occupandosi di lavoro e carriera. I due, ufficialmente, si sarebbero lasciati in maniera consensuale. Secondo i rumor in circolazione però, Kim Kardashian avrebbe deciso di mettere fino al matrimonio dopo che West si è candidato in politica e ha dimostrato le sue simpatie per Donald Trump. I figli dell’ex coppia sono rimasti a vivere con Kim Kardashian, vedendo il padre solo nei weekend concordati.

Attualmente non è chiaro quali siano stati gli accordi post-separazione dei due. Kim Kardashian è madre di quattro bambini: North, Psalm, Chicago e Saint.

Kim Kardashian: il presunto furto d’arte

Nelle ultime ore si è sparsa la voce che la famosa imprenditrice avrebbe un ruolo nel furto di una statua romana trafugata dall’Italia e rinvenuta nel porto di Los Angeles. La Kardashian si è dichiarata estranea ai fatti ma, a quanto pare, l’opera sarebbe stata destinata al suo museo privato a Calabasas. “Ho appreso della statuetta dai giornali. lo spedizioniere ha usato il mio nome senza autorizzazione, e io non ne aveva idea. Speriamo che la statua sia restituita in fretta a chi ha i diritti di possederla”, ha dichiarato la multimiliardaria in seguito ai fatti. La statua è stata ovviamente richiesta dai Beni culturali italiani. 

Contents.media
Ultima ora