×

La degenerazione del live: Ke$ha “gioca” con cuori animali

default featured image 3 1200x900 768x576

C’erano una volta i concerti live.
Arrivavi, ti sedevi e poi musica. Musica vera, cantata e suonata. E la gente, si dice, si divertiva.
Poi è arrivata la generazione Madonna. Il concerto diventava spettacolo e la voce passava in secondo piano.

Quasi un decennio dopo Britney Spears portava in giro un circo itinerante per tre continenti. Canzoni elettroniche in playback e giochi di magia, acrobati aerei, coreografie, gabbie e ombrelli volanti.
Lady Gaga cerca di spingersi oltre. I concerti diventano momenti di pura follia dove la cantante, in veste di cerimoniere, si mette pure a ufficializzare nozze omosessuali tra i suoi fan.
circus tour pom

Quando si pensa che più in alto (o in basso) di così non si possa andare ecco che tutte le altre popstar “minori” seguono il passo e ci mettono di loro per non sfigurare e fare capire che “contano” anche loro.
Prendiamo Ke$ha. Canzonette su quanto sia figo ubriacarsi e look da bad girl decisamente banali rendono i suoi live alquanto moscietti.
Ecco allora che la cantante, durante la performance di una canzone, tira fuori dalla tasca un cuore animale, presumibilmente di vacca, e si spreme il liquido di quest’ultimo tra la faccia e il corpo.

Poi allegramente, zozza come Jack lo Squartatore, si mette a inneggiare l’amore libero lanciando preservativi tra la folla eccitata e disgustata.
“Se si arriva a un live show, bisogna fare qualcosa per catturare l’attenzione. Lascerete i miei concerti coperti di sudore, birra, brillantini e, forse, una speciale edizione del preservativo di Ke$ha. Se si rompe… poi dovrai dare il mio nome a tua figlia o tuo figlio” ha dichiarato la cantante.
kesha sangue
Premesso che non sei Ozzy Osbourne, c’è davvero bisogno di tutto questo per un buon concerto?


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Antonio Lbn
20 Marzo 2011 16:10

Che schifo


Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora