×

La tecnica di meditazione di Bruce Lee

Condividi su Facebook

Bruce Lee, uno dei più noti personaggi delle arti marziali, era un convinto sostenitore della meditazione.

La sua filosofia diceva: “Svuota la mente, sii un essere senza forma come l’acqua. Sii come l’acqua che si versa in una tazza: essa diventa la tazza. Sii come l’acqua che si versa in una bottiglia: essa diventa la bottiglia. Sii come l’acqua che verso in una teiera: essa diventa la teiera. L’acqua può fluire o bloccarsi. Sii acqua, amico mio”. Nel kung fu lo sviluppo interno è tanto importa quanto quello esterno.

Tecnica di meditazione

La tecnica di meditazione di Bruce Lee viene indicata come “qigong”, chiamata anche “chi kung” che ruota intorno al concetto del “chi” che si ritiene essere l’energia universale, o quello che Bruce Lee chiamava “forza vitale”. La meditazione si diffonde in ogni parte del corpo mediante la respirazione e movimenti lenti e aggraziati che coinvolgono tutto il corpo, dando così forza interiore e sviluppano la concentrazione mentale.

L’esercizio più comune è quindi la respirazione. Tieni libera la mente da ogni pensiero e concentrati solo sul “chi”. Inspira, espira e trattieni il respiro per qualche secondo. Mentre inspirate, la lingua dovrà essere sollevata verso il palato, mentre quando espirate, la lingua manterrà la posizione normale. Per prima cosa, inspirate, visualizzando cosa entra nella vostra testa e arriva appena sotto l’ombelico. Poi espirate. questo processo va ripetuto per circa 10 minuti al giorno per aumentare la “forza vitale” all’interno della vostra mente e del vostro corpo.

Una delle sue tecniche più famose è il “Circolo della paura” dove bisogna visualizzare un cerchio che ti circonda e la distanza tra te ed il cerchio equivale alla lunghezza della gamba quando da un calcio laterale. Questa tecnica aiuta a controllare la paura. Ogni cosa, persona o situazione che ti fa paura, se rimane fuori dal cerchio non può essere pericolosa.

Perchè è importante

La meditazione è importante nelle arti marziali perchè aiuta a migliorare la propria autodisciplina.

Dal momento che favorisce l’autocontrollo mediante la concentrazione intensa, avrai la capacità di ascoltare il tuo io interiore e allo stesso tempo di osservare ciò che succede intorno a te. Questo è molto importante per avere una buona abilità nelle arti marziali. Il qigong è noto anche per prevenire e curare le malattie sulla base di credenze tradizionali cinesi. Inoltre questo tipo di meditazione aiuta a ridurre efficacemente lo stress, perchè riduce la produzione di cortisolo, l’ormone che provoca lo stress, e riduce il lattato nel sangue che è responsabile della sensazione d’ansia.

1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Stefano Doro
25 Maggio 2012 01:13

GO MEDITATION

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.