×

L’addio di Morgan e il grande cuore della Ventura. La storia del re che voleva troppo

default featured image 3 1200x900 768x576

Vittimismo targato Morgan: capitolo trentesimo.
L’ex leader dei Bluvertigo ci lascia signori, niente più televisione per lui.
Coraggio, fatevi forza, rialzatevi. Non vedremo più quel ciuffo unto e quei vestiti sobri ma cerchiamo di farcene una ragione. Perchè Morgan è deluso, lo è davvero.

morgan primo piano

Povero Morgan: strapagato ad X Factor, conteso a destra e a manca per una sua opinione manco fosse l’oracolo di Dehli, elogiato da ogni tipo di giornalista per la sua cultura musicale dannatamente vasta e per le sue doti da artista apparentemente di nicchia.

Certe cose sono davvero difficili da sopportare. Poi mettetevi nei suoi panni: uno non può nemmeno dichiarare di amare la cocaina e di farne uso che la gente comincia a mormorare e a parlare di immoralità. Roba da matti.
E adesso infine, quando era pronto per riscattarsi sul palco dell’Ariston per un duetto con Patty Pravo, la bella cantante, intonata come un gatto nel periodo degli amori, si fa eliminare e lui è dovuto rimanere a casa.

Che sistema corrotto! Quanta ingiustizia intorno a quest’uomo!

Dalla Ventura a “Quelli che…” Morgan palesa la sua delusione: “E’ la mia ultima volta in tv”. Ma sotto le grandi tette di SuperSimo batte un cuore grande come le grandi tette di SuperSimo e così la conduttrice afferma: “Noi siamo con te”.
Morgan rivuole una vita normale, vuole andare a fare la spesa (Come si cibava prima?mi chiedo). Ma soprattutto – mi permetto di aggiungere – vuole avere più tempo per mantenere una scala di quindici grigi nella sua testa.

Ciao Morgan…

Contents.media
Ultima ora