Lo chef Vissani: "Basta donne per un anno, costano tanto"
Lo chef Vissani: “Basta donne per un anno, costano tanto”
Lifestyle

Lo chef Vissani: “Basta donne per un anno, costano tanto”

Gianfranco Vissani

Gianfranco Vissani non ha mai nascosto che oltre al buon cibo ha anche un'altra passione, le donne. Per un anno però vuole solo rapporti platonici.

Lo chef Gianfranco Vissani si concede un anno sabbatico. Non dalle cucine, però, ma dalle donne. “Non voglio certo cancellare le donne dalla mia vita. Semplicemente per un anno sabbatico io e loro potremmo limitarci a guardarci da lontano” annuncia il 68enne.

Le donne costano

“Con le donne dico basta e faccio un passo indietro: non voglio che mi rompano più le uova nel paniere, stiano dove sono, si facciano coprire dalla muffa e dalle formiche ma da questo momento a me le donne non interessano più” dichiara categorico Gianfranco Vissani ai microfoni di Radio Radio.

“Noi uomini – assicura – possiamo trovare tante cose piacevoli da fare senza rivolgerci al sesso femminile“. Tra queste “lo sport, il footing e il tennis” anticipa. Lo chef precisa che tale decisione “non dipende da una storia andata male o da una sofferenza specifica nei confronti di una donna. È piuttosto un’esigenza più alta di ritrovare se stesso in un vero e proprio viaggio individuale“.

Poi però il cuoco si lascia andare anche ad uno sfogo: “Possiamo divertirci anche senza una donna, tra amici, a tavola e così quando vai a cena quello che paghi è quello che hai consumato tu e non devi averle sempre a carico.

– lamentando – Le donne costano e tanto“.

Riscoprire la dimensione fanciullesca

L’obiettivo di Vissani comunque è quello di “riscoprire questa dimensione fanciullesca di sentimenti platonici. – aggiungendo – Penso che gli uomini della mia generazione debbano piuttosto imparare a riscoprire il rapporto con se stessi, che possano e debbano imparare a prendersi cura di sé stessi a prescindere dal rapporto con l’altro sesso”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche