La villa dell'accumulatore seriale che visse con sei leoni | Notizie.it
La villa abbandonata dell’accumulatore seriale che visse con sei leoni
Lifestyle

La villa abbandonata dell’accumulatore seriale che visse con sei leoni

villa abbandonata accumulatore

Herbert soffriva di disposofobia: arrivò ad accumulare migliaia di oggetti e possedere moltissimi animali esotici tra cui sei leoni.

La disposofobia è una malattia ancora oggi, forse, troppo sottovalutata. Si tratta del disturbo per cui una persona inizia ad accumulare ogni genere di oggetto o bene anche se completamente inutile. Se la malattia è particolarmente avanzata, chi ne soffre può iniziare ad acquistare anche molti animali di qualsiasi specie. In Veneto, tra la moltitidine di ville di campagna che giacciono abbandonate, una è da sempre considerata molto particolare: si tratta della “casa di Herbert”.

Negli anni ’70 la villa era di proprietà di un uomo di origine inglese, di circa 60 anni: il suo nome era appunto Herbert. Con il passare del tempo, l’uomo acquistò e accumulò non solo una quantità indefinita di oggetti, ma arrivò anche ad abitare con moltissimi animali: uccelli, serpenti, roditori, cani e… leoni!

La convivenza con tre leoni

50 anni fa, infatti, non era illegale possedere animali esotici e trattarli come “semplici” animali domestici. Oche, tigri, puma, scimmie, babbuini e leoni: le persone potevano avere di tutto.

Herbert optò per il re della foresta: ne prese tre.

Ancora oggi i vicini raccontano come il ruggito dei leoni era ben udibile anche all’interno delle loro case. Tutto andò bene, fino a quando uno di essi non ferì un bambino con una zampata. Herbert fu quindi costretto a liberarsene. Ma non per molto: la sua malattia, unita alla forte nostalgia per la perdita degli animali, lo portò ad acquistarne altri tre esemplari.

Questa volta, però, il vicinato non gli consentì di provocare altri indicidenti e denunciò il disturbo di cui soffriva Herbert: l’enorme villa fu quindi dichiarata inabitabile dalle autorità per motivi igienico-sanitari e il proprietario fu sfrattato.

Herbet fu quindi costretto ad abbandonare la casa con tutti gli animali e gli oggetti al suo interno: nessuno ha più avuto sue notizie.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche