Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
La rivelazione di Marco Di Carlo: “Mark Caltagirone sono io”
Lifestyle

La rivelazione di Marco Di Carlo: “Mark Caltagirone sono io”

Marco Di Carlo è Mark Caltagirone
Marco Di Carlo è Mark Caltagirone

"A mia insaputa, mi hanno fatto passare per Mark Caltagirone. Non abbiamo ancora sporto denuncia, stiamo appurando i fatti".

L’ennesimo colpo di scena nella vicenda che coinvolge Pamela Prati e il suo presunto fidanzato è andato in onda a Storie italiane. A svelare un nuovo retroscena è stato Marco Di Carlo, produttore televisivo che, in passato, ha lavorato con la showgirl. Di Carlo rivelato che una sua foto è stata utilizzata negli scorsi mesi come prova dell’esistenza del fantomatico promesso sposo di Pamela: “A mia insaputa, mi hanno fatto passare per Mark Caltagirone“.

La foto rubata

Il produttore ha confessato a Eleonora Daniele di essere rimasto all’oscuro dell’intera vicenda, fino a quando non l’ha appresa dalla televisione, informa Leggo. “Tutto è cominciato martedì di questa settimana. Sono stato contattato dal direttore di Oggi che a telefono mi ha detto: ‘Ho in mano una tua foto insieme a tua figlia. È stata utilizzata all’interno di questo scandalo per spacciarti per Mark Caltagirone‘. Della vicenda sapevo molto poco e le poche notizie le ho apprese attraverso la stampa”.

Lo scatto a cui Di Carlo fa riferimento è quella che Pamela Prati ha mostrato in studio a Silvia Toffanin, per dimostrare l’esistenza del compagno.

“Avevo postato sui social una foto insieme alle mie due figlie in occasione della festa del papà”, ha spiegato. “Però è stata tagliata. È stata utilizzata soltanto l’immagine dove ci siamo io e mia figlia più piccola. Quando ho saputo della vicenda, mi sono stupito ma non meravigliato“. Sembra infatti che Di Carlo sia già stato vittima di episodi simili.

Di Carlo e Pamela Prati

“Adesso vedrò come muovermi”, ha concluso. “Non abbiamo ancora sporto denuncia perché stiamo appurando i fatti. Non sappiamo chi ha rubato le foto e le ha poi passate alla signora Prati. Abbiamo 90 giorni di tempo per sporgere denuncia, tuttavia il reato di furto di identità è perseguibile anche d’ufficio”. Di Carlo e Pamela Prati si sono conosciuti nel ’98, quando lui ha lavorato “come autore televisivo per Mediaset, nel programma Sotto a chi tocca. Un minimo di contatto lavorativo c’è stato, ma non parlerei di conoscenza“.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lisa Pendezza
Lisa Pendezza 2654 Articoli
Lisa Pendezza, nata nel 1994 a Milano. Laureata in Lettere con la passione per i viaggi, il benessere e la lettura, spera di riuscire a girare il mondo con una macchina fotografica in una mano e un romanzo nell'altra. Amante dei libri, si limita per ora a leggerne molti, con il sogno nel cassetto di scriverne uno.