×

Coronavirus, l’appello di Laura Pausini al governo: le parole

Come Tiziano Ferro anche Laura Pausini ha chiesto che vengano fornite risposte in merito ai lavoratori dello spettacolo.

LauraPausiniappello
LauraPausiniappello

Laura Pausini si è unita al coro di Tiziano Ferro e Vasco Rossi per chiedere al governo che si ponga più attenzione sulle condizioni dei lavoratori dello spettacolo e dell’intrattenimento.

Laura Pausini: l’appello al governo

Con un lungo post via social Laura Pausini ha chiesto – così come molti altri artisti – che il Governo fornisca delle risposte in merito ai lavoratori dello spettacolo, dando dignità alle necessità della loro categoria.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Laura Pausini Official (@laurapausini) in data: 16 Apr 2020 alle ore 7:30 PDT

“Ogni cosa ha il suo tempo ed oggi è ancora il tempo del dolore per chi non c’è più (…) Domani però, nel rispetto di tutti, dovremo ripartire e non possiamo permetterci di dimenticare qualcuno”, ha dichiarato la cantante, facendo notare come dei lavoratori specializzati nel campo della musica, musicisti, dj, ballerini, operati e tecnici, si parli pochissimo.

“Di loro, della loro angoscia e del loro disagio economico”, ha sottolineato la cantante. E del resto a causa dell’emergenza Coronavirus molti di questi lavoratori sono rimasti in stallo senza sapere se e quando potranno tornare a lavorare. A causa dell’epidemia molti eventi e spettacoli sono stati annullati o rimandati a data da destinarsi.

Luciano Ligabue ad esempio ha rimandato il suo tour direttamente al 2021, e sulla questione si era espresso anche Ultimo che, con un lungo post, aveva lasciato intendere di essere preoccupato per la situazione e di non volersi unire al coro falso di “andrà tutto bene”.

“Non leggiamo mai di cosa accadrà ai lavoratori del mondo dell’intrattenimento, quando potranno tornare a lavorare?”, ha dichiarato la cantante, unendosi al coro di altri artisti come Tiziano Ferro, che aveva sollevato il problema a Che Tempo Che Fa.

Contents.media
Ultima ora