×

Antonio Zequila è nobile: l’attore diventa conte e duca

Antonio Zequila è adesso nobile. Il famoso attore è diventato Conte De' Lutti e Duca di Sant'Alessandro.

Antonio Zequila è adesso nobile
L'attore campano Antonio Zequila è diventato nobile: Conte De' Lutti e Duca di Sant'Alessandro.

Da mercoledì 17 giugno l’attore Antonio Zequila è nobile. Sono addirittura due i titoli nobiliari, ereditati dal nonno, come lo stesso attore ha raccontato nel corso di un intervista a Il Giornale: il noto “Er mutanda” de L’isola dei famosi è adesso Conte De’ Lutti e Duca di Sant’Alessandro.

Antonio Zequila è nobile

Si è avverato un sogno, una volta sbrigate le pratiche farò una grandissima festa per invitare tutti i miei amici”, ha confessato a Il Giornale Antonio Zequila. L’uomo ha spiegato dettagliatamente di aver ereditato un titolo nobiliare da suo nonno e che sarà per tutti Antonio Zequila Conte De’ Lutti e Duca di Sant’Alessandro: “Vi sembrerà surreale, ma, in questo momento, mi trovo in una dimora antica che ho ereditato, perché oggi, per me, si è avverato un sogno: sono stato investito del titolo di Conte de’ lutti e Duca di Sant’Alessandro, quindi, da oggi in poi, io sarò Antonio Zequila Conte De’ Lutti e Duca di Sant’Alessandro”, ha dichiarato con orgoglio ed emozione l’ex concorrente di Grande Fratello Vip.

Poi ha continuato: “Sono ancora incredulo però vi posso assicurare che, anni fa, mia mamma, me lo diceva che mio nonno Raffaele Zequila, il padre di Giovanni, mio papà, era stato adottato da un casato nobiliare, i suoi genitori erano dei nobili. Quindi, a volte, i sogni superano la realtà ed oggi io sono stato investito di questo titolo e sono più che felice.”

La trafila burocratica

L’attore ha anche parlato della trafila burocratica che ha dovuto affrontare: “Sono stato contattato dall’avvocato, in quanto erede.

Oltre a me, io e mio cugino. Lui non è potuto venire perché fa l’avvocato ma questo Conte ha voluto lasciare questa eredità a due personalità importanti che si sono fatte notare nell’ambito della vita.” Infine Zequila ha sottolineato il motivo per cui il cognome di suo nonno non fosse Zequila: “In ogni caso, c’è, però, un legame di sangue che lega mio nonno Raffaele Zequila che era un nobile, ed era stato adottato ma riconosciuto, per questo, non si chiamava Zequila ma De’ Lutti.

Per questo motivo, io acquisirò questo titolo e questo nome. E una volta sbrigate, con l’avvocato, le pratiche, in questa magnifica casa, farò una grandissima festa per invitare tutti i miei amici.”

Contents.media
Ultima ora