×

Robert De Niro in tribunale: ha perso i soldi per il Coronavirus

Condividi su Facebook

Robert De Niro è finito in tribunale perché non paga gli alimenti alla moglie. L'attore è in crisi per il Coronavirus.

Robert De Niro
Robert De Niro

Robert De Niro è stato trascinato in tribunale dalla ex moglie perché non paga gli alimenti. L’attore è finito quasi sul lastrico a causa del Coronavirus. Ad ammetterlo è stato proprio lui, replicando attraverso Skype in tribunale ad una richiesta di fondi della ex moglie Grace Hightower.

L’attore è finito in una profonda crisi economica dovuta alla pandemia per il Coronavirus ed ora è in serie difficoltà, tanto da aver deciso di tagliare gli alimenti.

Robert De Niro in tribunale

La pandemia di Coronavirus ha avuto gravi conseguenze sulle entrate economiche di Robert De Niro, che si è sempre schierato contro Donald Trump. L’attore ha subito un duro colpo per le sue attività, ovvero la catena di ristoranti Nobu e il Greenwich Hotel, che sono stati chiusi per molti mesi.

L’avvocatessa Caroline Krauss ha spiegato al giudice che la catena Nobu ha perso tre milioni di dollari ad aprile e 1,87 milioni di dollari a maggio. Robert De Niro è stato costretto a prendere un prestito di un milione per pagare un gruppo di investitori, visto che non aveva liquidi disponibili.

La ex moglie Grace Hightower, che è stata sposata con l’attore per ben 11 anni prima del divorizio, lo ha accusato di fronte alla corte perché l’attore le ha ridotto gli alimenti, passando da 100 mila a 50 mila dollari. L’avvocatessa ha spiegato che lo ha fatto solo perché ha dei gravi problemi finanziari. In base all’accordo che avevano fatto nel 2004, De Niro doveva pagare un milione di dollari l’anno alla ex moglie, a patto che il suo reddito sia più alto di 15 milioni.

Di conseguenza, se i guadagni scendono gli alimenti diminuiscono.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.