×

Lino Banfi, i suoi 85 anni segnati dal dolore provato per la scomparsa di Raffaella Carrà

Lino Banfi, 85 anni il 9 luglio 2021, ha ammesso di non poter festeggiare il suo compleanno con gioia poiché addolorato dalla morte di Raffaella Carrà.

Raffaella Carrà

L’attore pugliese Lino Banfi è stato intervistato da La Repubblica alla vigilia dei suoi 85 anni e ha ammesso di non poter festeggiare l’evento con gioia in quanto profondamente addolorato dall’improvvisa scomparsa di Raffaella Carrà.

Lino Banfi, i suoi 85 anni segnati dal dolore per la scomparsa di Raffaella Carrà

Lino Banfi, 85 anni il 9 luglio 2021, ha rivelato di non poter celebrare il suo compleanno in allegria e in spensieratezza in quanto estremamente provato dalla morte di Raffaella Carrà.

Nel corso dell’intervista rilasciata a La Repubblica, l’attore pugliese ha raccontato di aver appreso la notizia dalla moglie, spiegando: “Mi ha avvisato mia moglie, ero al telefono e mi ha scritto un biglietto per avvisarmi”.

Lino Banfi, il ricordo di Raffaella Carrà

In occasione di “Estate in Diretta”, poi, Lino Banfi ha voluto ricordare la circostanza in cui, ai tempi di Carramba, Raffaella Carrà aveva difeso con determinazione uno dei suoi più clamorosi insuccessi lavorativi. L’attore, infatti, era reduce dal fallimento di Gran Casinò, programma che nell’edizione del 1996 venne cancellato a causa di difficoltà tecniche e degli ascolti in calo.

A questo proposito, Raffaella Carrà decise di diramare un appello durante Carramba che sorpresa, dichiarando: “Lino, non ti buttare giù.

Queste cose capitano ma tu resti un grande e nessuno può mettere in discussione quello che sei”.

Lino Banfi e i suoi 85 anni: rimpianti e rapporto con la moglie

L’attore 85enne si è anche lasciato andare a un sintetico e rapido bilancio della sua vita, affermando: “Se avessi rimpianti sarei un cretino. Ho avuto tanto: amore, figli, una bella casa, gli autografi. Ma uno, pensandoci bene, ce l’ho: non ho mai fatto le crociere che volevo fare con mia moglie.

Tutti e due non sappiamo nuotare”. 

Infine, Lino Banfi ha raccontato il suo rapporto con la moglie Lucia, costretta a combattere quotidianamente contro l’Alzheimer: “Siamo stati bene al matrimonio di nostra nipote Virginia. Quelli che non vedevano mia moglie da tempo l’hanno riempita di complimenti. Siamo stati tutta la vita insieme. Mi ha incoraggiato all’inizio, mi ha sostenuto. Ha sentito lei la notizia della morte di Raffaella Carrà. Ero al telefono, mi ha dato un biglietto per avvisarmi. […] Le malattie sconosciute che in un giorno ci possono stravolgere la vita. Non mi fanno più paura tante cose. Il tempo accidentato l’ho attraversato. Oggi percorro il viale del tramonto. Accadono cose inaspettate come il vecchietto che mi ferma e ride ‘porca puttena’. Forse, non l’ha mai detto in vita sua”. 

Contents.media
Ultima ora