×

Maltempo, chiuse statale e ferrovia Brennero: preoccupa il livello dei fiumi dopo le precipitazioni

In Alto Adige i vigili del fuoco stanno monitorando i fiumi, i cui livelli si sono innalzati dopo le intense precipitazioni avvenute nella notte.

chiuse statale ferrovia Brennero

Al Sud l’estate prosegue all’insegna del sole e delle alte temperature, con il rischio di incendi che continua a preoccupare. Al Nord, invece, il maltempo non dà tregua e i danni sono all’ordine del giorno. Dopo le frane e gli smottamenti nel Comasco, gravemente colpito dai violenti temporali degli ultimi giorni, grandinate e piogge intense si sono verificate in altri settori della Lombardia.

Il maltempo ha interessato anche Veneto, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna. In Liguria è stata segnalata persino una tromba d’aria. Anche le intense precipitazioni registrate nella notte in Alto Adige hanno causato diversi danni: chiuse la statale e la ferrovia del Brennero.

Chiuse statale e ferrovia del Brennero

Prosegue l’attività dei vigili del fuoco che monitorano i fiumi della zona, i cui livelli si sono alzati in seguito alle intense precipitazioni avvenute nella notte tra mercoledì 4 e giovedì 5 agosto.

In alcuni punti sono già usciti dagli argini.

Tra Cardano e Prato Isarco, a nord di Bolzano, una frana ha interessato la statale del Brennero, che è stata chiusa ed è ancora interrotta al traffico. A causa del maltempo anche la ferrovia del Brennero risulta attualmente chiusa. A preoccupare sono soprattutto l’Isarco e la Rienza.

Il livello dell’Isarco a Chiusa alle 4:30 ha raggiunto 4,20 metri, solo 19 centimetri in meno rispetto alla soglia raggiunta nell’alluvione del 30 agosto 2020. A Chiusa la Protezione Civile ha già diramato un allerta, invitando gli abitanti a rimuovere le auto dai garage sotterranei.

Chiuse statale e ferrovia del Brennero: diversi problemi in Trentino

Il maltempo continua a fare danni anche in Trentino Alto Adige.

Oltre alla chiusura della statale e della ferrovia del Brennero, a Bolzano un senzatetto è stato coinvolto dall’innalzamento dell’Isarco. Per salvarlo è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco, che lo hanno tratto in salvo con un gommone.

Momentaneamente chiuse anche le strade e i sentieri che costeggiano l’Aurino.

Maltempo, chiuse statale e ferrovia del Brennero e altri danni al Nord

Continua il maltempo al Nord che sta causando numerosi danni. Le criticità dovute alle forti piogge hanno interessato soprattutto la Lombardia, in particolare la zona dei laghi, nel Comasco e nel Lecchese.

In seguito a straripamenti e frane, 120 persone sono state evacuate da un campeggio a Dervio (CO). A Laglio, sul lago di Como, vigili del fuoco e Protezione Civile hanno installato delle paratie per evitare ulteriori danni. A Lario, invece, nelle prime ore del giorno gli afflussi hanno raggiunto i 1950 mc/sec, superando tutti i record dal 1946, come ricordato da 3bmeteo.com.

A Milano nella notte è esondato il Seveso, fortunatamente per un tempo ridotto, tornando presto alla normalità.

Contents.media
Ultima ora