×

Nameless Festival, lite tra Tony Effe e Lil Pump: ecco il motivo

Tony Effe ha provato a picchiare Lil Pump. Il motivo della lite tra i due giovani trapper è futile. La discussione sta continuando su Instagram

Tony Effe e Lil Pump

Al Nameless Festival, Tony Effe e Lil Pump sono arrivati alle mani. Il motivo della lite è abbastanza futile. La notizia è stata diffusa dal canale YouTube SocialBoom, che parla di fonti certe.

Lite tra Tony Effe e Lil Pump al Nameless festival

Stando a quanto riporta la fonte citata, sembra che i due artisti si sarebbero dovuti esibire l’uno dopo l’altro. Tony Effe, prima dell’esibizione, voleva recarsi a fare un saluto a Lil Pump. Il giovane rapper americano ha però liquidato il trapper italiano non dandogli libero accesso al suo backstage. A quel punto, innervosito, Tony Effe si è esibito e prima di lasciare il microfono al collega statunitense lo ha apostrofato con termini poco carini.

La tentata aggressione del trapper romano

Dopo l’evento la loro lite è passata da verbale a fisica. Tony Effe, recatosi in un’area per gli artisti, ha affrontato Lil Pump e senza pensarci due volte ha provato a colpirlo con un pugno in faccia. Il trapper è però stato bloccato immediatamente dalla sicurezza.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da ꧁𝕋𝕙𝕚𝕤 𝕚𝕤 𝕥𝕣𝕒𝕡꧂ (@trapitaly_.2)

La lite tra i due trapper continua su Instagram

Non contenti dello spettacolo dato dopo il concerto, Tony Effe e Lil Pump hanno continuato a discutere su Instagram attraverso le stories. Il Dissing è partito dal rapper americano che in una storia ha mostrato il suo volto dicendo di non avere lividi. Lo statunitense ha poi concluso insultando Tony Effe. Nella storia successiva, invece, Lil Pump ha scritto, riferendosi a Tony Effe, che farebbe di tutto per avere un po’ di visibilità.

La sua frase è stat accompagnata da una emoticons che raffigura un clown.

Lil Pump contro Tony Effe

Tony Effe non poteva prendersi gli insulti senza rispondere. Il trapper romano, in maniera breve ma concisa, ha scritto: “Ci vediamo a Roma”. Quella di TonyEffe è una minaccia, un invito a terminare quello che hanno iniziato.

La risposta di TonyEffe

Contents.media
Ultima ora