×

Nuova mappa Ue delle zone a rischio Covid: Sicilia, Sardegna, Veneto e Lazio tornano arancioni

Peggiora l'andamento dei contagi in alcune Regioni: così nella nuova mappa Ue delle zone a rischio Covid, Sicilia, Sardegna, Veneto e Lazio sono arancioni.

mappa Ue zone rischio

Con la diffusione della variante Delta resta alta l’allerta in Europa. Complice l’arrivo della bella stagione e la fine delle limitazioni che a lungo hanno impedito gli spostamenti, nelle ultime settimane sono nettamente aumentati i viaggi e i contatti tra le persone.

Così in diversi Paesi si assiste a una risalita della curva epidemiologica. Prima il Regno Unito, che a inizio estate ha affrontato una nuova ondata di coronavirus, ora la Spagna, dove preoccupa il brusco incremento dei casi. Alla risalita dei contagi si sta assistendo anche in Italia: così nella nuova mappa Ue delle zone a rischio Covid quattro Regioni sono tornate arancioni.

La nuova mappa Ue delle zone a rischio Covid

La mappa Ue elaborata dall’Ecdc, il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, classifica le zone a maggiore o minore pericolo di diffusione del Covid-19. Dopo tre settimane in cui la nostra penisola è rimasta interamente colorata di verde, l’ultimo aggiornamento (di giovedì 22 luglio 2021) mostra quattro Regioni diventate arancioni. Si tratta di Veneto, Lazio, Sardegna e Sicilia, dove aumentano i comuni in zona rossa.

I contagi sono in crescita in Italia, ma l’andamento epidemiologico appare in peggioramento nell’intero continente. In tutta Europa, infatti, sono aumentate le zone rosse e rosse scuro, in particolare nelle tradizionali mete delle vacanze estive, come Grecia e Spagna, dove in molte zone è scattato il coprifuoco.

Mappa Ue delle zone a rischio Covid: la situazione in Italia

Stando all’ultimo aggiornamento presente nella mappa Ue dell’Ecdc, in quasi tutta Italia l’incidenza del Covid-19 appare bassissima.

Tutte le Regioni, infatti, sono verdi, cioè a bassissima incidenza Covid. Le uniche eccezioni sono rappresentate da Veneto, Lazio, Sicilia e Sardegna.

Il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie aggiorna la mappa ogni settimana, di giovedì, basandosi sui dati ricevuti fino al martedì precedente.

mappa Ue zone rischio

Mappa Ue delle zone a rischio Covid, il significato dei colori

Nella mappa dell’Ecdc restano verdi le Regioni con meno di 25 casi ogni 100mila abitanti nelle ultime due settimane. Per essere colorate di verde, inoltre, il tasso di positività deve essere inferiore al 4%.

Saranno arancioni le zone con meno di 50 casi ogni 100mila abitanti. In tal caso, il tasso di positività deve essere uguale o superiore al 4%. Sono arancioni anche le aree tra i 25 e i 150 casi, con un tasso inferiore al 4%.

Sono rosse, infine, le Regioni che negli ultimi 14 giorni hanno registrato tra i 50 e i 150 casi e presentano un tasso di positività inferiore al 4% oppure quelle che hanno tra i 150 e i 500 casi ogni 100mila abitanti. In rosso scuro, invece, sono le zone con più di 500 casi ogni 100mila abitanti.

Contents.media
Ultima ora