×

Anorgasmia e quarantena: consigli utili

Condividi su Facebook

Anche la calma della quarantena non vi permette di raggiungere l'orgasmo? Vediamo insieme i consigli utili per contrastare l'anorgasmia.

Anorgasmia e quarantena.
Anorgasmia e quarantena: consigli utili.

La difficoltà nel raggiungere l’orgasmo è una condizione che va ad affliggere tantissime donne, poichè in molti casi non viene riconosciuta la capacità di poter e saper godere dell’atto sessuale. Rispetto all’orgasmo maschile, quello femminile è molto più difficile da raggiungere, perchè non basta soltanto la stimolazione sessuale giusta, ma anche quella mentale, sentimentale e intimistica. La quarantena è il periodo migliore per riscoprire l’intimità con il partner e per contrastare l’anorgasmia. Vediamo come.

Anorgasmia in quarantena

Quando parliamo di “Anorgasmia“, intendiamo l’incapacità di riuscire a raggiungere l’orgasmo femminile, nonostante una stimolazione prolungata e intensa. Come la dispareunia e il vaginismo, anche l’anorgasmia fa parte della categoria che può minare l’amore. Possiamo parlare anche di “Anorgasmia Masturbatoria”, quando c’è l’impossibilità di raggiungere l’orgasmo anche dopo la masturbazione.

Si parla, poi, di “Anorgasmia Coitale“, quando si verifica l’incapacità di raggiungere l’orgasmo con l’atto sessuale tradizionale.

Per molte donne l’orgasmo non si raggiunge durante il coito sessuale, ma soltanto attraverso l’atto della masturbazione. In questo caso, non è possibile parlare di anorgasmia, poichè ognuno di noi ha la capacità di reagire diversamente alla stimolazione sessuale.

L’anorgasmia è una condizione prettamente femminile, ma in alcuni casi può affliggere anche l’universo maschile. Secondo diversi studi, il 47% delle donne finge l’orgasmo; il 34% delle donne non percepisce la scossa di piacere durante la penetrazione e il 12% delle donne con una vita sessuale attiva non ha mai raggiunto l’orgasmo. Inoltre, molte donne quando sentono l’orgasmo arrivare si bloccano e non riescono a raggiungere il piacere sessuale completo.

L’anorgasmia è una condizione che si può suddividere in diversi livelli e che adesso andremo ad analizzare.

ANORGASMIA PRIMARIA: viene chiamata anche “Assoluta”o “Primitiva” e si manifesta quando la persona non ha mai raggiunto l’orgasmo sin da quando ha iniziato la sua vita sessuale.

Le cause scatenanti dell’anorgasmia primaria sono quasi sempre delle paure infondate e diverse inibizioni sessuali. A causa di questa situazione, la donna (o l’uomo) non riescono a “sciogliersi” per vivere completamente l’amore e la sessualità.

ANORGASMIA SECONDARIA: in questo caso, il soggetto perde in modo progressivo la capacità di raggiungere l’orgasmo, nonostante un periodo normale di piacere assoluto. I soggetti che vengono colpiti dall’anorgasmia secondaria, solitamente manifestano già in passato una debolezza di tipo sessuale.

ANORGASMIA CASUALE: definita anche “Anorgasmia Situazionale”, è una condizione che si manifesta quando un determinato soggetto diventa anorgasmico in base alla specifica situazione. Questa condizione è reversibile soprattutto nel sesso femminile, quando si riesce a raggiungere l’orgasmo con la stimolazione clitoridea (superficiale) e con la stimolazione vaginale (profonda).

ANORGASMIA GENERALIZZATA: è una condizione che si presenta sempre e non dipende mai dalla situazione.

ANORGASMIA COITALE PURA: in questo caso, l’orgasmo viene raggiunto con la stimolazione orale o manuale, ma mai attraverso la penetrazione.

ANORGASMIA ACQUISITA DA URGE INCONTINENCE: significa che il soggetto non riesce a raggiungere l’orgasmo per la paura estrema di perdere il controllo e urinare.

Anorgasmia in quarantena: consigli

In un momento così difficile a causa dell’emergenza Coronavirus, siamo costretti a rimanere a casa e i sessuologi affermano che la fisicità a due rimane la protagonista assoluta della sessualità della coppia, se ci atteniamo perfettamente al Decreto con l’hashtag #iorestoacasa.

Possiamo affermare che l’intimità può trarre del beneficio dalla disponibilità particolare di tempo a casa, lontano dai ritmi frenetici quotidiani.

Ciò che va considerato, però, è che la quarantena da Coronavirus non è un periodo sereno, poichè preoccupazioni e ansie possono riguardare la propria salute psicofisica, quella delle persone care e i famigliari. Fattori che sappiamo perfettamente non sono amici di una sessualità buona e sana. La regola da non dimenticare mai è quella di ascoltare il proprio corpo, le proprie emozioni e considerare il sesso come un momento d’amore e di sfogo emozionale.

Le coccole e l’affetto del/la partner possono diventare una base ottima per l’intimità fisica, dove la sessualità può esprimersi con accoglienza e complicità reciproca.

La quarantena da Coronavirus può diventare un’occasione ottima per abbandonare abitudini scontante, routine troppo noiose o frettolose e concedersi, invece, un’esplorazione di nuove potenzialità verso l’intesa erotica di coppia. E con l’amore di coppia non possiamo che lanciare anche l’hashtag #andratuttobene.

Il miglior rimedio naturale

Tra i prodotti consigliati per migliorare la sessualità femminile, si segnala Femmax, un rimedio naturale realizzato e sviluppato da un team esperto e competente, che ha saputo coniugare le scoperte del passato con quelle moderne, dando vita ad un approccio innovativo. Femmax permette di avere una vita sessuale più sana con orgasmi più profondi e pieni che contribuiscono ad aumentare il desiderio femminile, il piacere di avere un rapporto sessuale sarà maggiore.

Grazie ai suoi benefici riscontrati e dalla sicurezza è considerato ufficialmente il viagra femminile naturale

L’efficacia di Femmax si concentra nell’azione sinergica dei principi attivi completamente naturali che lo compongono e che, nello specifico, risultano essere:

  • Il Ginger, una pianta utilizzata da secoli nella medicina cinese per il trattamento delle problematiche di natura sessuale. Secondo la scienza, il ginger riaccende la passione, riscalda i sensi e garantisce una perfomance sessuale soddisfacente.
  • La Radice di Zenzero, selezionata allo scopo di aumentare la produzione degli ormoni sessuali, per riaccendere il desiderio sessuale, migliorare l’umore, la prestazione e l’energia sessuale;
  • La Muira Pauma, una pianta amazzonica, impiegata da secoli nella medicina internazionale per curare l’indebolimento del corpo, i reumatismi, le patologie ai danni del nervo e persino per prevenire la calvizie. In Europa, già dai primi anni del ‘900, la pianta è stata largamente considerata un potente afrodisiaca, utilizzato per riaccendere i sensi e la passione nei soggetti affetti da un calo del desiderio sessuale.

Femmax è un rimedio naturale e biologico, privo di controindicazioni, che funziona perché agisce direttamente sul problema, accendendo gradualmente la passione di una donna e il suo desiderio sessuale e garantendo l’energia necessaria per completare un rapporto sessuale e allungarne i tempi.

Per maggiori informazioni su Femmax consigliamo di cliccare qui o sulla seguente immagine

FEMMAX.

Diffidate dalle imitazioni e i prodotti non originali. Femmax non si acquista dalla farmacia o la parafarmacia tanto meno sugli e-commerce, ma esclusivamente online, dal sito ufficiale del prodotto. Compilate il modulo di acquisto e aspettate la telefonata di un operatore. Questi, dopo aver confermato i dati della spedizione, provvederà ad evadere l’ordine, che verrà recapitato con consegna espressa gratuita, direttamente a casa vostra, in un paio di giorni lavorativi.Ricordiamo che tutta la procedura è assicura la privacy e la riservatezza dell’acquirente.

Quanto al pagamento, infine, potrete scegliere di pagare in contrassegno, ovvero, direttamente al corriere, al momento della consegna dell’ordine in modo rapido e sicuro. Inoltre verrà garantita la piena privacy dell’acquirente in quanto il pacco verrà consegnato in forma anonima.

Disclaimer: su alcuni dei siti linkati negli articoli della sezione Offerte & Consigli, Notizie.it ha un’affiliazione e ottiene una piccola percentuale dei ricavi, senza variazioni dei prezzi.

Nata durante l'estate del 1991. Sono laureata in Scienze dei Beni Culturali e Lettere Moderne. Amo scrivere, la moda, gli animali, l'arte, il cinema e i viaggi.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Eleonora Cattaneo

Nata durante l'estate del 1991. Sono laureata in Scienze dei Beni Culturali e Lettere Moderne. Amo scrivere, la moda, gli animali, l'arte, il cinema e i viaggi.

Leggi anche