> > Omicidio del piccolo Leonardo, ergastolo alla mamma ed al compagno

Omicidio del piccolo Leonardo, ergastolo alla mamma ed al compagno

Gaia Russo con il piccolo Leonardo

Il secondo grado di giudizio conferma la sentenza emessa dalla corte di Novara: omicidio del piccolo Leonardo, ergastolo alla mamma ed al compagno

Torna in aula l’orrore per l’omicidio del piccolo Leonardo, con la pena dell’ergastolo alla mamma ed al compagno: Gaia Russo e Nicolas Muti si sono visti confermare la pena dalla corte di Assise di Appello di Torino per l’omicidio avvenuto nella primavera del 2019.

Già in primo grado i due imputati erano stati ritenuti responsabili dell’omicidio del bimbo di 20 mesi

Omicidio di Leonardo, ergastolo alla mamma

La tesi delle difese non ha retto, con la Russo che aveva chiesto un’assoluzione piena perché avrebbe subito violenze psicologiche e Musi che ha sostenuto come l’omicidio sia avvenuto mentre lui si trovava in un’altra stanza. Il piccolo Leonardo Russo venne ucciso il 23 maggio del 2019 nell’appartamento di corso Trieste.

Lì il bambino viveva con la dove viveva con la madre e il compagno di lei. 

Pugni e calci con il fegato “esploso”

Una chiamata all’ambulanza perché  “il bambino era caduto dal lettino” aveva svelato uno scenario criminale aberrante. Dall’esame autoptico sul corpicino era emerso che a Leonardo erano stati inferti colpi a mani nude e calci culminati con l’esplosione del fegato dovuta “ad una compressione violenta, uno schiacciamento o un calpestamento, non compatibile con la caduta dal lettino”.

I due vennero perciò arrestati nella serata di venerdì 24 maggio. I due condannati potrebbero presentare ricorso in Cassazione