Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Pechino Express, Alessandro Egger: ‘Se ho dato di matto, è stata colpa di mia madre’
Lifestyle

Pechino Express, Alessandro Egger: ‘Se ho dato di matto, è stata colpa di mia madre’

egger

Alessandro Egger è stato eliminato da Pechino Express alla seconda puntata, ma è pronto a spiegarne i motivi e a chiarire come stiano le cose con sua madre

Quella degli Egger è stata una delle coppie che meno ha avuto la possibilità di continuare il proprio viaggio a Pechino Express. Formata da madre e figlio, Cristina e Alessandro Egger, i due si sono scontrati per tutto il tempo in cui sono rimasti nella trasmissione e sono usciti alla seconda puntata. Nel momento in cui sono stati eliminati, Alessandro ha avuto quasi una crisi isterica nei confronti della madre e le ha addossato la colpa del loro fallimento a Pechino Express.

Il rapporto conflittuale tra Alessandro Egger e la madre

Alessandro Egger ha soli 25 anni, è un modello, attore e musicista e sogna di sfondare nel mondo dello spettacolo come un self-made man. Ha partecipato a Pechino Express insieme alla madre Cristina, Gran dama della Real casa dei Savoia, con la quale sperava di riallacciare i rapporti. I due, infatti, sono persone molto diverse e non riescono ad andare affatto d’accordo.

Alessandro, in un’intervista rilasciata a Lettera Donna, ha rivelato che cosa pensa della madre e come è stato condividere con lei un’esperienza del genere: “A mia madre Pechino non mancherà perché le mancavano gli hotel, gli aperitivi nelle ville, le feste, dormire nel suo letto“.

“Io – ha continuato Alessandro – sono abituato ad affrontare le difficoltà perché sono cresciuto umilissimamente, senza esser viziato e senza nessun tipo di agio.

Anche lei prima era così, poi ha cominciato ad arricchirsi e oggi, pur occupandosi molto del sociale, in quel contesto non ha saputo adeguarsi”.

Alessandro ha poi chiarito in che cosa differisce rispetto alla madre: “Siamo agli antipodi. La vita dell’uno è l’opposto di quella dell’altro. Io ho fatto la gavetta, sono self made, conduco una continua lotta con tutti quelli che sono i problemi della vita per realizzare i miei sogni. Lei invece non ha preoccupazioni. Vive bene, è agiata, frequenta la nobiltà. E poi la pensiamo in modo diverso: io sono molto vecchia maniera, lei cavalca l’onda del momento, è aperta a tutto. Forse dà meno peso ai valori o lo fa con quel suo humor che può risultare pesante“.

Anche il loro rapporto è molto conflittuale e Egger afferma che lei non è affatto in grado di comprenderlo: Ci scontriamo spesso, soprattutto per il suo modo di vedere la mia carriera e di spronarmi.

Mi ha dato un’educazione un po’ fredda, mi è mancato il suo supporto. Ma forse è stato un bene, perché mi ha spinto a fare da solo, a contare su me stesso”.

Quando, infine, gli viene chiesto se Pechino Express sia stato utile ai due per renderli più uniti, Alessandro risponde che, ora come ora, non è cambiato proprio nulla.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche