Salvini: "Fazio in un mese guadagna quanto me in un anno" | Notizie.it
Salvini: “Fazio in un mese guadagna quanto me in un anno”
Politica

Salvini: “Fazio in un mese guadagna quanto me in un anno”

fazio salvini

Matteo Salvini ha aperto nuovamente la questione dei compensi percepiti da Fabio Fazio. "Guadagna in un mese quello che io guadagno in un anno".

Il ministro dell’interno Matteo Salvini, nel corso di una diretta su Facebook, ha voluto affrontare la questione del compenso di Fabio Fazio. “Stanotte ho dormito quattro ore e sono orgoglioso del mestiere che faccio, anche se qualcuno critica. Ho fatto due conti a spanne: Fabio Fazio guadagna in un mese quanto il ministro dell’interno guadagna forse in un anno”.

Non farei mai cambio

Salvini ha proseguito la sua argomentazione spostando il discorso sul piano personale: “Non farei mai cambio per nulla al mondo. Faccio il mestiere più bello del mondo, sono fortunato e felice, e sono orgoglioso del sostegno e dei risultati che riesco a ottenere. Non mi interessano i quattrini: li lascio volentieri ad altri. Ma chiedo rispetto“. Il ministro avrebbe poi concluso con una frase positiva nei confronti del giornalista e conduttore: “Fazio mi è pure simpatico, anche perché era amico ed estimatore come me di Fabrizio De Andrè”. Solo poco tempo prima, anche Di Maio era intervenuto sulla vicenda, invocando “buonsenso nelle retribuzioni“.

Polemica Salvini-Baglioni

Fabio Fazio però non è l’unico ad essere al centro delle polemiche.

Claudio Baglioni infatti, durante la conferenza stampa di presentazione del Festival di Sanremo avrebbe manifestato alcune critiche nei confronti delle politiche attuate dall’attuale governo, e da quelli precedenti, rispetto al tema dell’emergenza migranti. Anche su questo fronte il commento di Salvini non ha tardato ad arrivare: “Baglioni mi piace quando canta, non quando parla di immigrazione. I cantanti cantano, i ministri parlano“.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche