×

Salvini annuncia: “La mia intenzione è di chiudere il Cara di Mineo”

Salvini non fa passi indietro sulla Sea Watch: "Non ci sono né donne né bambini". E sul caso Diciotti: "Il M5s decida con coscienza".

Cara di Mineo, Salvini annuncia la chiusura
Matteo Salvini

Matteo Salvini va avanti per la sua strada e non fa alcun passo indietro. In un’intervista a Rtl 102.5 il vicepremier e ministro degli Interni ribadisce la sua linea sui Centri di Accoglienza per Richiedenti Asilo dopo la chiusura di quello di Castelnuovo di Porto: “La mia intenzione è di chiudere il Cara di Mineo (Catania ndr), l’obiettivo è di farlo entro quest’anno.

Più grandi sono i centri, più difficile è il controllo”.

“Sulla Sea Watch non ci sono donne e bambini”

La linea non cambia nemmeno per quanto riguarda la Sea Watch, la nave umanitaria con a bordo 47 migranti salvati nel Mediterraneo e ferma al largo di Siracusa: “Sulla Sea Watch non ci sono né donne né bambini. Che comunque non andrebbero lasciati a prescindere in mano agli scafisti”. Come riporta l’Ansa, Salvini spiega poi che i parlamentari e il Sindaco di Siracusa, saliti sulla nave domenica 27 gennaio, “non hanno rispettato le norme igienico-sanitarie.

Possono portare a terra di tutto e di più”. I porti restano dunque chiusi: “Io accusato di disumanità? Non mi tocca più, ne ho sentite tante in questi sette mesi di lavoro. Per me salvare vite significa bloccare le partenze“.

Il caso della nave Diciotti

Nel corso dell’intervista a Rtl Salvini affronta infine la vicenda relativa alla nave Diciotti (il titolare del Viminale è inquisito per “sequestro di persona aggravata”): “Non ha precedenti che un ministro venga processato perché ha fatto quello che ha promesso in campagna elettorale, a norma di legge ha bloccato uno sbarco di immigrati fino a che l’Europa non ha preso una decisione”.

Il M5S dovrebbe votare sì in Senato alla richiesta di processo nei suoi confronti: “I Cinque Stelle decidano con coscienza. Non ho bisogno di aiutini nascosti“.

Contents.media
Ultima ora