Europee, Di Maio presenta gli alleati di M5S e scarica i gilet gialli
Europee, Di Maio presenta gli alleati di M5S e scarica i gilet gialli
Politica

Europee, Di Maio presenta gli alleati di M5S e scarica i gilet gialli

Europee, Di Maio presenta gli alleati di M5S e scarica i gilet gialli
Luigi Di Maio e i 4 alleati di M5S per le elezioni europee

Di Maio ha presentato a Roma i primi 4 alleati di M5S per le elezioni europee. Assente Chalençon: "Non dialoghiamo con chi parla di guerra civile".

Giovedì 15 febbraio Luigi Di Maio ha presentato alla Unioncamere di Roma i primi quattro alleati del Movimento 5 Stelle per le elezioni europee previste per il mese di maggio. Per poter formare un gruppo politico all’interno del Parlamento europeo devono allearsi almeno sette partiti provenienti da sette stati diversi dell’Unione. Quella di M5S è, al momento, un’alleanza a cinque: mancano ancora due alleati per potersi presentare alle elezioni. “Abbiamo contatti con altre forze che si uniranno presto” ha dichiarato il leader dei pentastellati. Assente Christophe Chalençon, uno dei leader dei gilet gialli francesi: che la crisi diplomatica con la Francia sia valsa da insegnamento a Luigi Di Maio?

Le europee di M5S: una nuova alleanza

Per contrastare i gruppi politici più saldi all’interno del Parlamento Europeo, quali PSE, PPE, verdi e l’alleanza sovranista, M5S è deciso a formare un nuovo gruppo autonomo. Al suo fianco con la stessa intenzione ci sono Ivan Vilibor Sincic del movimento politico populista, umanista e pacifista croato Zivi Zid; Karolina Kahonen, del piccolo gruppo liberista finlandese Liike Nyt; Pawel Kukiz del partito polacco di estrema destra Kukiz ’15; infine Evangelos Tsiobanidis, leader del partito greco dell’agricoltura e dell’allevamento Akkel.

Questo è un progetto al quale potranno prendere parte tante forze che non si riconoscono né nella destra né della sinistra.

Non siamo d’accordo su tutti i temi, ma i principi ispiratori di questo gruppo si basano su un’idea di Europa diversa” ha spiegato Luigi Di Maio, come riporta Tgcom24. Le forze politiche alleatesi presenteranno presto un manifesto politico in dieci punti che sintetizzi la loro “idea di Europa“. Tra i dici punti del gruppo autonomo ci saranno sicuramente: intenzione di riformare le istituzioni comunitarie togliendo poteri alla commissione, democrazia diretta, lotta alle lobby, promozione del made in e tutela delle produzioni locali, tutela della salute e dell’ambiente.

M5S scarica i gilet gialli

Di Maio ha anche spiegato il motivo dell’assenza di Christophe Chalençon, leader dei gilet gialli francesi: “C’è un’interlocuzione con questa realtà complessa – ha spiegato – ma non abbiamo intenzione di dialogare con chi parla di guerra civile e di lotta armata“. Luigi Di Maio fa riferimento alle parole dello stesso Chalençon, che ha dichiarato: “Arriveremo al limite della guerra civile, imbracceremo le armi per rovesciare il governo, Emmanuel Macron dovrà piegarsi ai militari“.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Marta Lodola
Marta Lodola 716 Articoli
Classe 1994, nata e cresciuta a Milano. Laureata in Lettere, amante della storia. Giornalista d'aspirazione, educatrice e calciatrice per passione.