×

Feltri contro il ministro Speranza: “Ride perché non ha fatto un c***o”

Condividi su Facebook

Vittorio Feltri difende la posizione della Lombardia nella lotta contro il coronavirus e attacca il ministro della Salute Roberto Speranza.

feltri speranza
feltri speranza

La Lombardia continua a subire attacchi sia per la gestione dell’emergenza coronavirus sia per il caso delle Rsa, per le quali sono in corso alcune indagini. Il governatore Attilio Fontana, a sua volta, ha ricevuto numerose repliche di fronte al suo tentativo di balzo in avanti.

Oltre al premier Conte, con il quale lo scontro è nato sull’istituzione della zona rossa nella bergamasca, anche Walter Ricciardi ha frenato l’ipotesi di riapertura della Lombardia il 4 maggio (proposta dal governatore). Vittorio Feltri, però, difende la Lombardia e attacca invece il ministro della Salute Roberto Speranza, accusandolo di non aver agito in modo adeguato di fronte all’emergenza.

Feltri attacca il ministro Speranza

Vittorio Feltri difende l’operato della Lombardia, attaccata troppe volte e in modo ingiusto, accusando invece il ministro Speranza. “Giulio Gallera – ha detto il direttore di Libero – è diventato il capro espiatorio perché ha lavorato molto bene, mentre il ministro della sanità se la ride perché non ha fatto un c***”.

“Migliaia di vecchi – prosegue ancora Feltri in difesa della Regione – sono morti negli ospizi di mezzo mondo e non solo in Italia, ma ce la prendiamo esclusivamente con la Lombardia“. Il direttore non nega affatto che anche all’ospedale di Alzano siano stati commessi degli errori, “ma sempre meno degli ospedali di New York e di Madrid”.

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.