×

Minaccia facebook a Salvini: ritirata querela dopo donazione all’ospedale Buzzi

Salvini ha ritirato la querela contro Valerio Ferrandi che lo aveva minacciato su facebook. Accordo raggiunto dopo donazione per Ospedale Buzzi

Salvini

Nel 2016 Valerio Ferrandi aveva minacciato Matteo Salvini in un post facebook che a sua volta lo aveva querelato. La vicenda si chiude con un accordo che prevede una donazione da parte dell’antagonista a favore dell’Ospedale dei bambini Buzzi di Milano.

La minaccia facebook a Salvini

Nel 2016 il giovane antagonista Valerio Ferrandi con lo pseudonimo Frederic Dubarre  aveva rivolto all’ex Ministro dell’Interno Matteo Salvini un pesante commento su facebook: 

“Salvini, in nome della bellezza e dell’intelligenza, fai un gesto nobile: sparati in bocca”.

Il giovane era stato dunque querelato con l’accusa di minacce e diffamazione. A tal riguardo il leader leghista aveva dichiarato: ” Ricevo centinaia di insulti ogni giorno, se uno mi dà dello stronzo posso anche andare avanti ma sulle minacce di morte non transigo”.

Tentativi di conciliazione

Già durante l’udienza del 30 ottobre Valerio Ferrandi aveva dichiarato che le sue non erano minacce reali.

Il leader leghista, nella sua testimonianza in aula aveva detto: “Se ci sono minacce fisiche a me o alla mia famiglia non transigo, se uno poi chiede scusa o dà qualcosa in beneficenza va bene, ma se non ci sono le scuse vado avanti”.

Fuori dall’aula l’imputato aveva regalato a Salvini il libro di Antonio Scurati ‘M.

Il figlio del secolo’ con tanto di dedica riportata dall’Ansa:

” In un’altra epoca ci saremmo sfidati a duello, oggi potremmo fare un duello televisivo in un talk show di retorica. Perché la storia é madre di tutta la vita. Senza retorica”.

Trovato l’accordo

Dopo la donazione dell’antagonista a favore dell’Ospedale dei bambini Buzzi di Milano è stato dunque trovato un accordo e Matteo Salvini ha ritirato la querela.

“Non doversi procedere per remissione di querela”- si chiude così, con una conciliazione la vicenda social iniziata nel 2016 e conclusa con il post di Matteo Salvini la possibile su facebook:

“Una donazione all’Ospedale dei Bambini di Milano per regalare loro un sorriso in più e le scuse, per me la vicenda è chiusa”.

Classe 1971, nata a Roma, lavora come inviata e redattrice presso ArtsLife.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Vera Monti

Classe 1971, nata a Roma, lavora come inviata e redattrice presso ArtsLife.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora