> > Primo intervento di Ilaria Cucchi al Senato: “Ho subito ostilità e anche d...

Primo intervento di Ilaria Cucchi al Senato: “Ho subito ostilità e anche da membri di maggioranza e Governo”

primo intervento Ilaria cucchi

Ilaria Cucchi ha tenuto il suo primo intervento al Senato in occasione del voto di fiducia al Governo presieduto da Giorgia Meloni.

La neosenatrice Ilaria Cucchi, eletta tra le file dell’Alleanza Verdi e Sinistra, ha tenuto il suo primo intervento al Senato durante le repliche al discorso di Giorgia Meloni che hanno preceduto il voto per la fiducia al Governo.

Primo intervento di Ilaria Cucchi al Senato: “Ho subito ostilità e anche da membri di maggioranza e Governo”

“Mi chiamo Ilaria Cucchi e voi tutti sapete chi sono, conoscete la mia storia”. È con queste parole che la neosenatrice di Alleanza Verdi e Sinistra ha esordito a Palazzo Madama in occasione del voto di fiducia all’esecutivo guidato da Giorgia Meloni.

“Mio fratello Stefano è stato ucciso a suon di botte, morendo, dopo soli sei giorni, nelle mani dello Stato.

Ho dovuto subire ostilità e offese di alcuni esponenti della sua maggioranza, qualcuno che ha addirittura responsabilità di Governo. Ma nei suoi confronti non nutro pregiudizio”, ha continuato.

La riforma del codice penale e lo scontro tra studenti e polizia a Roma

Dopo aver affrontato a lungo i fatti che hanno portato alla morte del fratello, Ilaria Cucchi ha scelto di soffermarsi sugli scontri avvenuti tra la polizia e gli studenti dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” nella giornata di martedì 25 ottobre.

“Gli studenti ieri sono stati affrontati come terroristi, per il semplice fatto che credevano di avere il diritto di protestare. I modi violenti e disumani con cui sono stati trattati sono intollerabili”, ha detto mentre dai banchi del centrodestra hanno cominciato a sentirsi mormorii e contestazioni che sono stati frenanti sul nascere dalla Meloni.

“Questo è il modello di Paese che volete offrire?”, ha tuonato Cucchi per poi concludere il suo intervento parlando delle carceri.

“Ben venga ogni riforma del codice penale che depenalizzi e riduca il carcere a extrema ratio. Ma non vedo nulla di questo nel suo programma, anche per questo non voterò la fiducia al suo governo”, ha dichiarato.