×

Procreazione assistita, Speranza stanzia 5 milioni di euro per le regioni

Il ministro Roberto Speranza ha annunciato di aver firmato un decreto che stanzia 5 milioni di euro per incentivare la procreazione assistita.

procreazione speranza

Ben 5 milioni di euro alle regioni per incentivare la procreazione medicalmente assistita; è quanto annunciato dal ministro della Salute Roberto Speranza nella giornata dell’8 agosto, presentanto il nuovo decreto con cui vengono stanziati fondi a quelle regioni sul territorio nazionale che hanno una minore offerta di procrezioni assistite.

Il ministro ha spiegato come un intervento di questo tipo vada a beneficio di tutte quelle coppie che desiderano avere un figlio attraverso la PMA

Procreazione assistita, Speranza stanzia 5 milioni di euro per le regioni

L’annuncio è stato fatto dal ministro Speranza sui propri canali social, attraverso i quali ha dichiarato: “Dobbiamo rafforzare il nostro sostegno alle coppie che vogliono avere un figlio attraverso la procreazione medicalmente assistita. Per questo ho firmato un decreto che stanzia 5 milioni di euro per l’anno 2021 e li distribuisce privilegiando le Regioni che hanno un’offerta minore di PMA”

Procreazione assistita, Speranza firma il decreto: le dichiarazioni sul Green Pass

Nelle ore precedenti il ministro Speranza aveva poi commentato positivamente la grande mole di Green Pass scaricati dagli italiani nelle ultime 24 ore: Solo nella giornata di ieri sono stati scaricati oltre 6,7 milioni di Green Pass. È il segno della grande collaborazione e del senso di responsabilità mostrato dagli italiani. Con Green Pass e vaccini contrastiamo il Covid e viviamo un’estate più sicura”.

Nonostante i buoni auspici però, sono ancora molte le critiche nei confronti del ministro proprio da parte dei gestori dei locali che si stanno trovando a fare i conti con i regolamenti associati al Green Pass.

Proprio nella giornata di domenica 8 agosto infatti, un gruppo di gestori di discoteche ha inscenato una protesta sulla spiaggia toscana di Castiglione della Pescaia, in provincia di Grosseto, dove Speranza sta trascorrendo le vacanze estive con la famiglia.

I gestori hanno esplicitamente chiesto al ministro perché altre tipologie di locali, come ad esempio i ristoranti, possono restare aperti con l’obbligo per i clienti di esibire il Green Pass mentre le discoteche devono invece rimanere ancora chiuse.

Contents.media
Ultima ora