×

Quirinale, colloquio tra Conte e Salvini. L’ex premier: “Non si parla di nomi, ma schemi politici”

Giuseppe Conte e il leader della Lega Matteo Salvini si sono incontrati per discutere delle elezioni del capo dello Stato ormai prossime.

Quirinale Conte Salvini

Manca sempre alle elezioni del capo dello Stato ed è tempo per le varie parti politiche di iniziare a “tirare le somme”. Nella giornata di giovedì 20 gennaio, l’ex premier e capo politico del Movimento 5 Stelle Giuseppe Conte e il leader della Lega Matteo Salvini hanno avuto un colloquio durato circa un’ora durante il quale ciascuno ha avuto la possibilità di esprimere la sua posizione al riguardo.

L’incontro, rendono noto fonti della Lega “è stato cordiale: hanno parlato di Quirinale e di Governo, chiarendo i propri punti di vista”.

Quirinale Conte Salvini, l’ex premier: “Non si parla di nomi”

Il capo politico del Movimento 5 Stelle commentando l’esito dell’incontro, sentito da “Il Fatto Quotidiano” ha affermato: “c’è stato un incontro, come con altri leader politico […] è un periodo in cui ci si confronta e si parla anche delle prospettive del Quirinale”.

Alla domanda se abbiano discusso di Mario Draghi ha invece spiegato che non si parla di nomi quanto piuttosto di schemi […] c’è la consapevolezza di dover allargare lo spettro del confronto perché abbiamo bisogno di un Presidente super partes, autorevole, che rappresenti il più ampio schieramento delle forze politiche presenti in Parlamento e non possiamo quindi eleggere un presidente di parte”.

Quirinale Conte Salvini, le posizioni del Carroccio

Il leader del Carroccio d’altro canto, ha messo in evidenza come il centrodestra su questo fronte deve rimanere “compatto in tutte le votazioni”.

Sempre da parte del Carroccio, Salvini ha rimarcato l’importanza “di tener unita la coalizione in ogni passaggio relativo al Quirinale, con l’obiettivo di offrire al Paese una scelta di alto profilo”.

Quirinale Conte Salvini, il commento di Borghi (PD)

Nel frattempo Enrico Borghi del Partito Democratico ha commentato positivamente l’esito dell’incontro affermando: “Per noi tutto quello che va nella direzione del dialogo per la ricerca di un nome condiviso va bene”.

Quirinale Conte Salvini, le dure parole di Calenda

Particolarmente critiche sono state le parole di queste ultime ore pronunciate dal leader di Azione! Carlo Calenda che su Twitter, condividendo un’intervista al Tg2 ha scritto: “Su quali programmi andrà avanti il Governo? Sarà fatto un rimpasto? Si va da Draghi e si firma un accordo? È assurdo non avere chiaro questo prima di parlare di Quirinale. Parliamone e superiamo questo stallo perché abbiamo tante sfide davanti a noi, a partire da pandemia e PNRR”.

Contents.media
Ultima ora