×

Regno Unito, Bobby Carter nasce con capelli foltissimi e viene soprannominato Wolverine

Nel Regno Unito, il piccolo Bobby Carter è nato con una chioma foltissima di capelli: per questo motivo, il neonato è stato soprannominato Wolverine.

Wolverine

Una donna ha partorito il suo secondogenito ma, nel momento in cui il neonato è venuto alla luce, la sua folta capigliatura ha sbalordito non solo i suoi genitori ma tutto il personale medico e infermieristico dell’ospedale.

Regno Unito, Bobby Carter nasce con capelli foltissimi

Nel Regno Unito, Rachel e Gareth Carter, originari di Lydiate, nel Merseyside, in Inghilterra, erano in attesa del loro secondogenito. La coppia, tuttavia, non sapeva quale sarebbe stato il sesso del nascituro fino all’ecografia effettuata nel corso della 20esima settimana di gestazione.

In questa circostanza, infatti, la dottoressa che ha fatto l’ecografia ha annunciato con certezza ai futuri genitori: “Vedo una testolina pienissima di capelli, sarà una femminuccia”.

Nell’apprendere la notizia, Rachel e Gareth Carter sono stati felicissimi: ignari del fatto che, al momento del parto, li avrebbe attesi un’enorme sorpresa.

Dopo aver dato alla luce il nascituro, infatti, si è scoperto che la donna non era in attesa di una bimba ma di un maschietto, chiamato Bobby, che è riuscito a impressionare i suoi genitori e tutti i presenti in sala parto.

Regno Unito, Bobby Carter viene soprannominato Wolverine

Al momento della nascita, infatti, il piccolo Bobby si è immediatamente fatto notare per i capelli estremamente folti e lunghi, tipici di un bambino di qualche anno.

La nascita del neonato ha sconvolto la madre che, ingannata dalla sorprendente capigliatura notata durante l’ecografia, era certa di essere in attesa di una bambina e ha entusiasmato il personale medico e infermieristico.

Intervistata dal Mirror, Rachel Carter ha spiegato: “Bobby era appena nato ed era già diventato una celebrità. Ostetriche e medici chiamavano i colleghi in sala parto per mostrare loro i capelli del mio bambino. Tutti entravano a guardare, tutti volevano tenerlo in braccio”.

Per i suoi capelli, quindi, il piccolo è stato soprannominato “Wolverine”, a causa dell’incredibile somiglianza con il personaggio degli X-Men della Marvel.

Dopo il parto, inoltre, Rachel è stata spesso fermata per strada dai passanti che le chiedevano di toccare i capelli del neonato o per farle i complimenti per il piccolo.

Regno Unito, Bobby Carter: il racconto dei genitori

I genitori di Bobby, poi, hanno anche raccontato che lavare i capelli del piccolo non è semplice: dopo averli lavati con attenzione, infatti, devono asciugarli a lungo per essere sicuri che siano completamente asciutti e che il bimbo non si raffreddi. Inoltre, nonostante il trascorrere dei mesi, il neonato non ha perso i suoi incredibili capelli, al contrario di quanto tradizionalmente avviene in fase di crescita.

A questo proposito, Rachel Carter ha raccontato: “Mio figlio maggiore, Frankie, è nato con molti capelli ma non così tanti come Bobby, che ne aveva così tanti che ha fatto confondere persino la ginecologa che ha creduto fino alla fine fosse una femminuccia – e ha aggiunto –. Tuttora la dottoressa è sconvolta e continua a ripetere di non aver mai visto una capigliatura simile”.

I genitori del piccolo, infine, data la sua singolare capigliatura, hanno deciso di creare una pagina Instagram attraverso la quale hanno deciso di pubblicare vari aggiornamenti relativi ai capelli del figlio.

Contents.media
Ultima ora