×

Riaperture, il sottosegretario Costa su ristoranti all’aperto: “Via limite quattro persone al tavolo

Il sottosegretario alla Salute Costa ha auspicato l'abolizione del limite di quattro persone al tavolo per i ristoranti all'aperto nelle zone bianche.

danimarca ristoranti 768x508

Nella giornata del 2 giugno il sottosegretario alla Salute Andrea Costa ha auspicato l’abolizione del limite di quattro persone al tavolo per i ristoranti all’aperto nelle zone bianche: “Per ristoranti all’aperto in zona bianca si arrivi a togliere il vincolo del limite massimo di quattro persone al tavolo, per i locali al chiuso si restrizione iniziale, purché sia graduale”.

Riaperture, il sottosegretario Andrea Costa su ristoranti

Parlando poi dell’andamento della campagna vaccinale, il sottosegretario Costa ha aggiunto: “Ad oggi nel nostro Paese sono stati somministrati 36 milioni di dosi di vaccino, con questo ritmo supereremo tra giugno e luglio i 70 milioni, molti dei quali con monodose. Per questo quello attuale sarà un mese di svolta. Con questi ritmi entro fine luglio si arriverà a poter togliere le mascherine all’aperto”.

Costa ha poi parlato del grande tema delle riaperture delle discoteche, ribadendo di non avere intenzione che si ripeta la situazione della scorsa estate: “Tra i temi rimasti da affrontare c’è quello delle discoteche: non possiamo permetterci di approcciare il problema come lo scorso anno. Dobbiamo essere coerenti e seri, le discoteche vanno riaperte per poter andare a ballare e socializzare.

Se si aprono le discoteche, non bisogna tener conto di restrizioni sul distanziamento, il criterio dovrà essere quello di monitorare e tracciare chi entra. Sull’obbligatorietà delle mascherine bisogna invece ragionarci, ma mi sembra al momento prematuro toglierle. Il Cts sta comunque esaminando un protocollo”.

Ristoranti, anche Sileri concorde con Costa

Dello stesso parere anche l’altro sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, che in collegamento radiofonico con Radio Uno ha dichiarato: “Spero venga presto rivisto il limite dei 4 posti a tavola nei ristoranti e pubblici esercizi, credo sia arrivato il tempo e io sono tra quelli che era per più posti a tavola consentiti. Aumenterei a 8-10 posti a sedere, per poi liberalizzare ai primi di luglio”.

Sileri ha infatti osservato che entro il mese di luglio: “Metà di noi sarà vaccinato. E se vedo un po’ assurdo indossare la mascherina tra il primo e il secondo al ristorante mentre resta l’obbligo alzandosi da tavola negli spazi comuni, mi preoccupano ancora gli assembramenti, soprattutto dei più giovani, fuori dai locali. A casa dovrebbero valere le stesse regole dei ristoranti: si sta insieme a tavola ma distanziati”.

Contents.media
Ultima ora