×

La Russia blocca Instagram: influencer in lacrime e persone isolate

La Russia blocca Instagram: gli influencer finiscono in lacrime, ma saranno tutte le persone ad essere isolate.

Russia blocca Instagram

La Russia ha bloccato Instagram e gli influencer, prima di non avere più la possibilità di comunicare con i fan, hanno condiviso messaggi di addio. Non saranno solo le persone che lavorano con i social ad avere la peggio, ma anche la gente comune, che magari utilizza il mondo virtuale per tenersi in contatto con i parenti e per informarsi su ciò che davvero sta accadendo.

La Russia ha bloccato Instagram

Il blocco di Instagram, così come quello di Facebook, in Russia non è un male soltanto per coloro che lavorano con i social, ma anche per la gente comune. Sono tante, infatti, le persone che utilizzano il mondo virtuale per comunicare con i parenti che vivono lontano. Così come sono tantissimi coloro che fanno ricorso ai social per informarsi della ‘vera’ guerra in Ucraina. La Federazione russa, infatti, ha censurato tutti i canali televisivi tranne il primo, per cui anche l’informazione giunge alla popolazione in modo filtrato.

Questo significa che i russi non hanno la possibilità di capire davvero cosa sta succedendo.

Influencer russi in lacrime

Prima del blocco di Instagram, gli influencer russi hanno avuto modo di comunicare con i fan. Olga Buzova, ad esempio, che vanta 23,2 milioni di follower, ha ammesso in lacrime: “Non ho paura di ammettere che non voglio perdervi. Non so cosa riserva il futuro“. Ovviamente, non sarà soltanto lei a ritrovarsi senza lavoro.

Karina Nigay, non a caso, ha dichiarato: “Questo è il mio lavoro. Immagina di essere stato licenziato e di non percepire alcun reddito, ma allo stesso tempo di avere delle spese per la tua famiglia e il tuo team“. La situazione delle influencer è delicata, ma sarà l’intera popolazione a vivere momenti delicati.

La Russia isolata dal mondo

Non saranno solo le influencer a vivere momenti difficili, ma anche l’intera popolazione russa ad essere isolata.

Che ne sarà delle piccole e medie imprese o delle associazioni che hanno bisogno dei social per sopravvivere? L’economia della Federazione andrà ko, i russi vivranno isolati e i loro diritti saranno ancora di più calpestati. Nessuno avrà voce e l’unico desiderio sarà quello di abbandonare il Paese per vivere in un posto in cui hanno davvero modo di esistere.

Contents.media
Ultima ora