Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
CIO+ Italia Award 2019: i vincitori dell’ottava edizione
Scienza & Tecnologia

CIO+ Italia Award 2019: i vincitori dell’ottava edizione

Cio Italia Award 2019
Cio Italia Award 2019

La tecnologia digitale mette a disposizione nuovi prodotti e crea nuovi modelli di business: vediamo i 6 vincitori di The power of Innovation.

Si è conclusa anche l’ottava edizione del CIO+ Italia Award 2019, l’evento dedicato alla Digital Innovation. Nella giornata del 2 aprile si è svolto, infatti, The power of Innovation, la cerimonia di premiazione di CIONET Italia. Protagoniste dell’evento sono state le imprese medio grandi diffuse sul territorio italiano. Il CIO+ Italia Award è la testimonianza di come la digital transformation rappresenti un vero e proprio percorso, non una meta da raggiungere. Tra la giuria d’onore c’erano personalità di spicco del panorama imprenditoriale italiano: il loro compito era premiare i sei Chief Information Officer che hanno presentato i progetti più innovativi e originali.

I commenti dei giurati

“Il CIO+ Italia Award rappresenta un evento importante in quanto premia il futuro in divenire e chi cerca di crearlo ogni giorno con passione e visione”, ha commentato così Anthony Saccon, Chief Luxury Innovation Hub H-FARM. Il giurato ha sottolineato la velocità dei cambiamenti in atto che comporta una connessione più stretta tra le funzioni aziendali.

Sulla stessa lunghezza d’onda è intervenuto Zoran Radumilo, Country Manager Italy Workday. “Oggi, le competenze creative e innovative dei CIO sono più preziose e necessarie che mai e possono contribuire a creare un percorso sostenibile per un successo a lungo termine” ha dichiarato. La tecnologia digitale mette a disposizione nuovi prodotti e servizi e crea nuovi modelli di business. La giuria non ha avuto un compito semplice, dovendo premiare solo i 6 concorrenti migliori.

CIO+ Italia Award 2019: i vincitori

La categoria ​CIO+ Global Excellence ha visto il trionfo di Roberto Andreoli, Direttore Sistemi Informativi ATM. Il suo progetto è ATM Contacless, che porta la città di Milano all’adozione e l’integrazione di nuove tecnologie a servizio dei cittadini. Il premio CIO+ Disruption Officer è stato consegnato a ​Armando Laurenti, Group CIO Bulgari. Il suo progetto, chiamato Bulgari Touch, è rivoluzionario. Il primo al mondo che trasforma l’accessorio in un punto di contatto con il cliente finale e rende il prodotto unico, crea una customer experience 4.0 e valorizza il Made in Italy a discapito della contraffazione.

Nella categoria ​CIO+ Empowerment Officer viene invece premiata la progettualità di Unipol per l’uso dell’ICT come leva di trasformazione digitale a supporto della rete agenziale. Il premio è stato consegnato a Mario Bocca, Group CIO Unipol.

Vincitore del premio ​CIO+ In the Digital PA, inoltre, è stato ​Massimo Fedeli, Direttore per le tecnologie informatiche e della comunicazione ISTAT. ““L’istituto è impegnato in un processo di modernizzazione della produzione statistica in cui l’Ict svolge un ruolo protagonista” ha spiegato. Nella categoria ​CIO+ In the Digital Bank ha vinto ​Saverio Ferraro, Deputy CIO BNLGruppo BNP Paribas. Il suo merito è aver avviato un percorso di trasformazione digitale strategico all’interno del gruppo, con la realizzazione di una piattaforma di servizi di mobilità in un contesto sempre più open banking. Infine, il ​Premio Speciale Alfredo Gatti è stato assegnato a Mario Martinelli, Group CIO Sisal. Il suo progetto si chiama Bill SisalPay ed è orientato alle esigenze dei consumatori.

Ha permesso di creare valore aggiunto per gli stakeholder e ha reso il Gruppo Leader del processo di transizione al cashless del nostro Paese.

CIO+ Italia Award: conclusioni

Christian Strada, in qualità di membro della giuria, è intervenuto in merito all’eccellenza italiana: secondo lui la tecnologia sta diventando sempre più critica per la crescita aziendale. Al termine della premiazione ha preso la parola anche il ​Rettore della Università Bocconi, Gianmario Verona. Le sue parole: “Etica e capacità critica, unitamente a solide competenze tecnologiche e manageriali, diventano indispensabili in un mondo in trasformazione. Il ruolo delle moderne Università è rispondere e guidare questa trasformazione”.

Il prossimo appuntamento con CIO+ Italia Award sarà l’anno prossimo!

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche