×

Seitan alla piastra: ricetta e procedimento

Condividi su Facebook

139 calorie! Seitan alla piastra è il modo più facile e veloce di cucinarlo. Ricetta e suggerimenti utili per vegani e non. Come non bruciarlo

E’ la sua prima qualità! Seitan alla piastra si cucina in modo velocissimo. Il che è già tanto per chi non ha un minuto di tempo e non può permettersi il lusso di cucinare.

Senza contare che è molto digeribile. Ed è un valido sostituto della carne per chi debba ridurre le proteine e i grassi animali. Tra le 139 calorie contenute in una porzione, il seitan alla piastra ha il 18% di grassi, il 26% di carboidrati e il 56% di proteine. Unico accorgimento va ai celiaci e a chi abbia allergie al glutine, dato che il seitan si ricava dalla lavorazione del glutine del frumento.

Per quanto riguarda poi il come mangiarlo, esistono 1000 modi. Dal ragù al filetto vegan al pepe verde. La ricetta del seitan alla piastra è veloce: attenzione però a non bruciarlo! In tal caso verrebbero meno le proprietà nutrizionali e se ne perderebbe il sapore.

Seitan alla piastra: ricetta gustosa e veloce

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 g seitan al naturale
  • 300 g spinaci
  • olio extra vergine di oliva
  • spicchio d’aglio
  • erbe aromatiche(maggiorana, origano, rosmarino)
  • sale e pepe

Procedura.

Tagliare il seitan a fette(2 cm di altezza). Tritare le erbe aromatiche. Mettere il seitan sulla pirofila, insaporirlo con olio, sale, pepe e il trito secondo i gusti. Lasciare riposare per 15′. Mettere intanto gli spinaci a bollire e poi toglierli, scolarli e passarli in padella con poco olio e lo spicchio d’aglio. Lasciarli in padella a bassa temperatura, mentre mettete a cuocere il seitan sulla piastra rovente.

Cuocetelo 5 minuti da una parte, 5 minuti dall’altra e servite subito dopo! Meglio, se accompagnato a verdure cotte: come cicoria, cime di rapa e/o spinaci.

Seitan: consigli per i vegani/vegetariani

Se è vero che è un piatto salutare e altamente digeribile, è però altrettanto vero che il seitan non può è un piatto completo. Questo, perché è carente di amminoacidi(è privo di lisina) e di alcune vitamine essenziali per il metabolismo.

Come le vitamine B12 e il ferro. I vegani e vegetariani quindi non possono ridurre al solo seitan l’apporto proteico, in quanto insufficiente. Devono invece integrare il piatto con legumi, uova e/o formaggi. In alternativa, (o aggiunta) possono usare la salsa di soia o il tofu.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media