> > Serie A, Inter-Verona 1-0: decide Lautaro Martinez. Inzaghi aggancia la Juve

Serie A, Inter-Verona 1-0: decide Lautaro Martinez. Inzaghi aggancia la Juve

Serie A, Inter-Verona 1-0: decide Lautaro Martinez. Inzaghi aggancia la Juve

L'Inter riparte dopo il pareggio di Monza e batte a San Siro l'Hellas Verona di Zaffaroni. Decisivo il gol di Lautaro Martinez che vale i tre punti

All’Inter basta un guizzo di Lautaro Martinez per piegare il Verona a San Siro.

La squadra di Inzaghi non brilla ma si impone 1-0 al Meazza, aggancia la Juventus in classifica a quota 37 al terzo posto e si porta a -1 dal Milan. Mercoledì la Supercoppa Italiana in Arabia contro i rossoneri.

Le formazioni ufficiali di Inter Verona

INTER: 24 Onana; 37 Skriniar, 15 Acerbi, 95 Bastoni; 36 Darmian, 5 Gagliardini, 20 Calhanoglu, 22 Mkhitaryan, 32 Dimarco; 9 Dzeko, 10 Lautaro Martinez.

In panchina: 21 Cordaz, 31 Brazao, 2 Dumfries, 6 De Vrij, 8 Gosens, 11 Correa, 12 Bellanova, 14 Asllani, 23 Barella, 33 D’Ambrosio, 42 Curatolo, 45 Carboni, 46 Zanotti.
Allenatore: Simone Inzaghi.

HELLAS VERONA: 1 Montipò; 27 Dawidowicz, 6 Hien, 17 Ceccherini; 29 Depaoli, 61 Tameze, 14 Ilic, 3 Doig; 30 Kallon, 8 Lazovic; 19 Djuric.
In panchina: 22 Berardi, 34 Perilli, 4 Veloso, 9 Henry, 11 Lasagna, 20 Piccoli, 21 Gunter, 23 Magnani, 24 Terracciano, 32 Cabal, 42 Coppola, 70 Bragantini, 77 Sulemana.

Allenatore: Marco Zaffaroni.
Arbitro: Fabbri. Assistenti: Valeriani – Di Monte. Quarto ufficiale: Minelli. VAR: Fourneau. Assistente VAR: Marchetti.

Il primo tempo

Pronti, via e l’Inter fa subito la voce grossa a San Siro. I nerazzurri sbloccano la partita al 3′ di gioco. La squadra di Inzaghi va avanti con un’azione strana e rimpallata: la inizia Mkhitaryan con un bel break palla al piede, poi la sfera arriva a diversi giocatori in area, tra cui Dimarco e Gagliardini che provano il tiro fino a quando il pallone non arriva dalle parti di Lautaro Martinez.

L’argentino, tutto libero, rientra sul sinistro e sblocca la gara. Partita che l’Inter non chiude, ma dopo i primi 45′ non soffre mai e recrimina per un tocco di mano di Hien in area di rigore, il Var e Fabbri decidono però di non sanzionare i veneti.

La ripresa

Lo spartito nel secondo tempo non cambia. L’Inter gestisce senza particolari affanni, trema solo nel finale quando con il risultato ancora in bilico i nerazzurri hanno difeso comunque con ordine il gol di vantaggio.

E ottenuto tre punti importanti, il secondo 1-0 di questo 2023.