×

Sparatoria in un centro commerciale, un morto

Condividi su Facebook

Una sparatoria in un centro commerciale in California, a Thousand Oaks, ha provocato la morte di un uomo e il panico negli avventori.

sparatoria
Sparatoria in un centro commerciale, un morto

Paura in un centro commerciale, dove c’è stata una sparatoria in pieno giorno, che ha provocato la morte di un uomo e il ferimento di colui che ha aperto il fuoco da parte dei poliziotti intervenuti.

Sparatoria in un centro commerciale

È successo a Thousand Oaks, comune situato nella contea di Ventura dello Stato della California, cittadina che dista 64 chilometri da Los Angeles. La sparatoria, avvenuta nel primo pomeriggio del 17 marzo, ha messo in allarme tutto il centro commerciale in cui si trovavano moltissime persone.

Immediato l’intervento delle forze dell’ordine, allertate con una chiamata verso le 14.17, accorse subito sul luogo della sparatoria, riuscendo a neutralizzare l’uomo che ha aperto il fuoco, ferito e trasportato in ospedale.

La polizia, a operazione non ancora conclusa, ci ha tenuto a tranquillizzare i presenti.

Importante, infatti, rassicurare tutti sulla dimensione dell’incidente e sull’aggressore. Uno dei portavoce delle forze dell’ordine, il sergente Eric Buschow, infatti, mentre si trovava ancora sul posto ci ha tenuto a specificare che si è trattato di un episodio limitato, che non c’è stata alcuna, e ulteriore, minaccia per il pubblico.

sparatoria

L’attentatore volevo suicidarsi

Sono ancora in corso gli accertamenti del caso, ma pare che l’attentatore di Thousand Oaks è stato un uomo, 33 anni di Los Angeles, che poco prima di recarsi al centro commerciale ha sparato e ucciso la sua ex-moglie. Poi, dopo aver colpito la donna, ha scelto di recarsi in un luogo affollato per continuare il suo folle piano.

Ha sparato alla cieca colpendo un passante malcapitato, e avrebbe tentato, senza riuscirci, di sparare contro se stesso senza però uccidersi.

Con il suo tentato suicidio fallito, ha comunque creato il panico, imposto un notevole dispiegamento di forze e ha scatenato la paura tra gli avventori del centro commerciale.

Solo qualche mese fa, si è verificata una sparatoria di massa in una scuola superiore della Florida, e l’incidente di ieri ha scatenato attimi di paura, visto che tra le notizie circolate c’era quella di un tiratore che mirava alla gente, e che ammazzava senza motivo.

Le testimonianze dei presenti

Sono state molteplici le testimonianze di coloro che si trovavano sul luogo dell’incidente nel momento in cui l’attentatore ha aperto il fuoco. Ad esempio Leo Juarez, che lavora in un negozio di gioielleria nel sempre affollato centro commerciale di Thousand Oaks, ha raccontato di aver sentito improvvisamente una grande confusione.

Tutto è cominciato così, con la gente che correva all’impazzata per il centro commerciale urlando “Sparatutto!”. Subito dopo, poi, lo stesso Juarez, ha raccontato di aver sentito gli elicotteri della polizia che volavano sulla sua testa mentre pian piano assisteva alle persone fatte evacuare dal lussuoso centro commerciale di Thousand Oaks.

Altra testimonianza quella di Anthony A. Angelini, che ha postato su Twitter alcuni video dell’accaduto, e ha poi raccontato che lui e la sua ragazza erano nella sezione all’aperto nel cuore del centro commerciale, quando ha visto una folla di almeno 100 persone correre verso di lui. Inizialmente aveva pensato ad un flash mob, poi ha capito che era tutt’altro, e ha deciso anche lui di seguire la folla e di scappare.

La situazione, comunque, è del tutto rientrata dopo poche ore; adesso si attende di capire cosa è successo a monte, se sono vere le voci rispetto alla violenza nata in ambiti familiari, e si aspetta di conoscere le generalità dell’uomo che ha sparato.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.