> > Juve, cori razzisti contro il Napoli: curva sud squalificata

Juve, cori razzisti contro il Napoli: curva sud squalificata

21685965 10154750596042466 8915663579065379577 n

Il Giudice sportivo ha deciso: curva sud squalificata. Puniti gli ultras bianconeri per i cori razzisti contro il Napoli. Multate le due società.

Il Giudice Sportivo ha deciso: gli ultras bianconeri saranno puniti per quanto accaduto contro il Napoli; la curva sud sarà squalificata per una giornata.

Il comunicato ufficiale è chiaro, le motivazioni della sentenza sono: “cori insultanti di matrice territoriale preceduti da un coro discriminatorio di matrice razziale nei confronti di Koulibaly”.

Contro il Genoa senza gli ultras

Nella prossima partita casalinga, all’Allianz Stadium, la Juventus non potrà contare sul sopporto dei suoi tifosi più caldi. Il match è in programma sabato 20 ottobre alle 18 e i settori 1° e 2° anello della tribuna sud resteranno chiusi.

Inoltre, nel comunicato ufficiale, ci sono ammende e decisioni che riguardano anche le società. In particolare, la società bianconera dovrà pagare un’ammenda di € 10.000,00 per: “cori insultanti di matrice territoriale, reiterati ed aggravati dalla recidiva specifica, nei confronti dei sostenitori della squadra avversaria, provenienti dalla grande maggioranza dei tifosi assiepati nel settore interessato, e pertanto percepiti in tutto l’impianto, preceduti altresi’, al 6° minuto del secondo tempo, da un coro discriminatorio di matrice evidentemente razziale nei confronti del calciatore della Soc.

Napoli Koulibaly, seppur non qualificato autonomamente come tale dai collaboratori della Procura federale nella loro segnalazione. Sanzione complessivamente disposta visti gli artt. 11 comma 3 e 12 comma 3 CGS, tenuto conto delle circostanze aggravanti anche per la recidiva, con assorbimento della facolta’ di sospensione di cui all’art. 16 comma 2 bis CGS quanto alla fattispecie di denigrazione di matrice razziale”.

Multato anche il Napoli

Anche in casa azzurra arrivano sanzioni pesanti.

Il Giudice Sportivo ha inflitto un’ammenda di 15mila euro per il comportamento scorretto della propria tifoseria. Infatti, a 30 minuti dall’inizio del match è stato lanciato un seggiolino nel settore degli avversari. Il responsabile è un uomo di 27 anni, che è stato arrestato dalla Digos. A questo, si aggiunge anche la squalifica di Mario Rui espulso per doppia ammonizione.