Ducati, morto Sangalli. Iannone: "Ciao Silvio, grande uomo" | Notizie.it
Ducati, morto Sangalli. Iannone: “Ciao Silvio, grande uomo”
Sport

Ducati, morto Sangalli. Iannone: “Ciao Silvio, grande uomo”

La Ducati di MotoGP ha perso il proprio team coordinator a seguito di un infarto a soli 54 anni. Tanti i saluti sui social per Silvio Sangalli.

Una morte improvvisa e inaspettata, quella di Silvio Sangalli, e che ha gettato nello sconforto il mondo della MotoGp. Bergamasco di Rogno, il team coordinator della Ducati se n’è andato a soli 54 anni, stroncato da un infarto. Tra i primi a rendere omaggio al tecnico Ducati, Andrea Iannone, con cui aveva condiviso le stagioni 2013-2015, passate in rosso: “Ciao Silvio, ho condiviso con te i miei anni più belli! Riposa in pace grande uomo”.

Lutto in Ducati, morto Sangalli

Era il coordinatore del team di Borgo Panigale, Silvio Sangalli, di Bergamo, classe 1964. Ha lasciato il mondo che più amava, quello del motociclismo, troppo presto. E non senza lasciare un vuoto dietro di sé: tanti gli omaggi che gli sono stati resi sui social, dai tanti addetti ai lavori, e dai piloti. Primo fra tutti, Andrea Iannone, con cui ha condiviso il box nelle stagioni 2013-2015. Cos’ il pilota di Vasto su Instagram: “Ciao Silvio, ho condiviso con te i miei anni più belli! Riposa in pace grande uomo”.

Si è unito ai messaggi di cordoglio anche un commosso Jorge Lorenzo, che ha appena finito la sua avventura in Ducati: “La vita a volte è ingiusta. Ti ricorderò sempre con il tuo grande cuore. RIP amico”.

Il ricordo del team Ducati

“Ciao Silvio, ci hai lasciato davvero troppo presto. Tutto il team ti ricorderà sempre per il tuo sorriso e per la tua disponibilità. Un grande abbraccio alla tua famiglia e ai tuoi amici. Ci mancherai molto“. Queste le parole con cui il team Ducati si unisce al dolore per la perdita di Silvio, ma anche al bel ricordo da lui lasciato.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche