×

Dopo la morte di Keith Flint si parla di nuovo di “maledizione Ramsey”

Il web ricorda che dopo i gol del centrocampista dell'Arsenal muore un personaggio famoso: sabato il 28enne aveva segnato contro il Tottenham.

Arsenal, il gol di Ramsey contro il Tottenham
Ramsey in gol contro il Tottenham

C’era da aspettarselo. Nella giornata di sabato 2 marzo Aron Ramsey, centrocampista dell’Arsenal, ha sbloccato la sfida di Premier League contro il Tottenham (il match è finito 1-1). Due giorni più tardi è morto Keith Flint, cantante dei Prodigy, a soli 49 anni (probabilmente si è suicidato).

Le coincidenze

All’apparenza si tratta di due notizie (una decisamente più significativa dell’altra) che non hanno alcun legame tra di loro. Il primo fatto riguarda il mondo dello sport e il secondo il mondo della musica. Eppure sono in molti sui social a parlare, di nuovo, di “maledizione Ramsey”. In sostanza la morte di un personaggio famoso farebbe seguito ai gol messi a segno dal gallese dei Gunners.

Da ormai molto tempo si fa riferimento a questa “maledizione” perché le coincidenze (e vanno chiamate solo ed esclusivamente così) sono numerose. Come ricorda l’Huffington Post si possono ad esempio citare le vicende di Bin Laden, Steve Jobs, Gheddafi e David Bowie, morti dopo le reti realizzate da Ramsey. E’ fondamentale ribadire che siamo di fronte a un puro caso, al di là delle ironie del web. Del resto in passato alcune persone hanno sofferto non poco per le maldicenze e le etichette di “porta sfortuna” (su tutte Mia Martini).

La nuova avventura

Questi saranno gli ultimi mesi di Ramsey in Premier e con la maglia dell’Arsenal. Il 28enne ha infatti già firmato un contratto con la Juventus fino al 30 giugno 2023 come comunicato ufficialmente dal club piemontese lo scorso 11 febbraio. Dal 1° luglio indosserà i colori bianconeri.

Contents.media
Ultima ora