×

Conte divide tutti, la “perplessità” di interisti e juventini

Condividi su Facebook

Gli ultras nerazzurri: "Non siamo la Juve", gli juventini non perdonano il tradimento: "Cancellate la sua stella dall'Allianz Stadium!".

La scelta di Antonio Conte di sedersi sulla panchina dell’Inter sta facendo discutere e non poco tutti gli appassionati della nostra Serie A. In particolare, le parti più infervorate sono quelle bianconere e quelle nerazzurre. Infatti, il tecnico pugliese ha trascorso ben sedici anni (tredici da giocatore e tre da allenatore) con i colori della Juventus cuciti sul petto, diventando uno dei simboli più importanti del tifo juventino.

La sua decisione di sbarcare in nerazzurro sta facendo arrabbiare numerosissimi supporter bianconeri, i quali si sentono completamente traditi da quello che era una grandissima bandiera. Allo stesso tempo, però, anche i tifosi interisti non sono pienamente contenti e soddisfatti della decisione presa dalla propria società.

Casa Inter

A ribadire il concetto, in questo caso, è stata proprio la Curva Nord nerazzurra attraverso un comunicato diffuso sui social network:

”Noi non siamo la Juve. Per noi vincere non è l’unica cosa che conta. Puntualizziamo in maniera ferma e decisa che la Curva Nord non può certo dimenticare il suo passato bianconero e giudiziario. Accettiamo il fatto che da certi sospetti si sia svincolato espiando le sentenze che l’hanno riguardato, sebbene rimanga indelebile la colpa per la lunghissima militanza in una società da cui ci riteniamo lontani anni luce per stile e valori. La nostra preoccupazione riguarda soprattutto l’aspetto morale. Essere interista significa vincere nel rispetto dell’avversario, accettare la sconfitta, le sentenze e non cercare alibi. Buon lavoro a mister Conte con l’augurio di dimostrarci presto di esser all’altezza dell’Inter”.

Casa Juve

Se i tifosi nerazzurri hanno comunque lasciato qualche speranza di redenzione al tecnico pugliese, quelli bianconeri sono furiosi. Infatti, quest’ultimi avrebbero iniziato a raccogliere firme per cancellare la sua stella presente all’Allianz Stadium. Conte non ha mai nascosto la possibilità di andare ad allenare una squadra rivale: l’ex bianconero, infatti, ha sempre sottolineato che la professionalità e la serietà di un vero allenatore va oltre ai colori di appartenenza.

Nonostante avesse anticipato tutti con anni d’anticipo, però, Conte non è riuscito a placare la rabbia dei tifosi juventini, anzi. I fan più accaniti sono neri dalla rabbia. Riusciranno mai le due tifoserie a cambiare idea sull’ex ct?

Nato a Varese, classe 95. Ha collaborato con Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Fabio Rossi

Nato a Varese, classe 95. Ha collaborato con Notizie.it.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.