Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Ferrari, Binotto: “Faremo appello contro la penalizzazione”
Sport

Ferrari, Binotto: “Faremo appello contro la penalizzazione”

ferrari mattia binotto

5" di penalizzazione che sono costati la vittoria a Vettel: la Ferrari, tramite il suo team principal Mattia Binotto, annuncia che farà appello.

La Ferrari, tramite il suo team principal Mattia Binotto, comunica di voler fare appello per la penalizzazione inflitta a Sebastian Vettel durante il Gran Premio del Canada di domenica 9 Giugno 2019. Il pilota tedesco, infatti, è stato penalizzato di 5 secondi perchè avrebbe compiuto, secondo i commissari, una manovra pericolosa nei confronti di Lewis Hamilton per rientrare in pista dopo un errore. La penalizzazione si è rivelata decisiva per determinare il vincitore della gara. Infatti, i secondi tolti al ferrarista hanno consegnato la vittoria a pilota inglese della Mercedes. Per la scuderia tedesca questa rappresenta la settima vittoria consecutiva.

Vettel non poteva agire diversamente

“Per quanto riguarda Seb” dice Mattia Binotto “penso che non avrebbe potuto fare nulla di diverso da quello che ha fatto, motivo per cui abbiamo deciso di appellarci alla decisione degli steward”. E aggiunge: “Lasciamo il Canada con la consapevolezza che, come per tutto il weekend, abbiamo dimostrato di essere competitivi e questo ha dato una dose di fiducia a tutta la squadra”.

Anche Vettel ha voluto dire la sua su quanto accaduto, difendendo in primis Hamilton “non voleva danneggiare me” e invitando poi i tifosi del Cavallino a “contestare una decisione assurda”.

Infine, stando a quanto riportato dal sito ansa.it, Vettel si è reso protagonista di un gesto provocatorio. Prima di salire sul podio, infatti, mentre si trovava nel parco chiuso dove erano le monoposto ha invertito i tabelloni davanti alle monoposto. Vicino alla sua Ferrari ha messo 1°posto; davanti alla Mercedes di Lewis Hamilton ha messo 2° posto.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche